Contenuto riservato agli abbonati

Caso Erostrato: la superperizia ha attribuito scritte e lettere a Nemesio e Samuele Aquini

Il primo foglio dell’ultima lettera di Erostrato

La specialista incaricata dal Tribunale ha individuato le mani degli imputati. Analizzati missive anonime, murale del cimitero e messaggi sulle chiesette

CESIOMAGGIORE. La superperizia inchioda gli Aquini. Secondo la grafologa incaricata dal Tribunale, Nives Andreani, le scritte sui muri e la cartellonistica di Cesio, il murale del cimitero e le lettere di Erostrato inviate al sindaco Carlo Zanella, alla Polizia locale, alla scuola elementare e al nostro giornale sono state scritte da due persone: Nemesio e Samuele Aquini. La certezza è tecnica, non assoluta, perché la grafologia non è aritmetica.

La

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€ poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Corriere delle Alpi la comunità dei lettori

Video del giorno

Tutto calcolato, tra il superyacht e il ponte ci sono solo 12 centimetri

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi