Belluno, la piazza dell’ex ospedale dedicata alla giovane vittima del femminicidio di un secolo fa

BELLUNO. Sarà dedicata alla memoria di Angelina Zampieri, vittima di femminicidio agli inizi del secolo scorso, la nuova piazza realizzata all’ex Ospedale Civico che sarà inaugurata domani pomeriggio. La decisione di giunta concretizza gli impegni presi lo scorso autunno quando il Comune di Belluno aderì al progetto Una Donna-Una Via del movimento “Non una di meno”, che chiede ai comuni di intitolare strade, piazze o parchi a donne che si siano spese per il territorio.

«Abbiamo voluto dedicare la prima iniziativa di questo progetto ad Angelina Zampieri perché la sua storia è drammaticamente attuale», commenta il sindaco Jacopo Massaro.

La donna nacque nel 1898 a Visome; a tredici anni partì per Povo di Trento, dove entrò a servizio di un uomo di 70 anni che si invaghì di lei. Angelina, nonostante le minacce, lo respinse sempre e inequivocabilmente, fino al punto di cambiare casa e posto di lavoro, ma questo non bastò: l’uomo scoprì il suo nuovo indirizzo, le scrisse lunghe lettere, arrivò ad aspettarla sul portone di casa e ad offrirle del denaro. Di fronte all’ennesimo rifiuto, il 70enne estrasse un coltello, inseguì la ragazzina che provava a fuggire, la raggiunse sul pianerottolo della casa in cui lavorava e la colpì ferocemente con diciassette coltellate. Angelina morì a 14 anni appena, mentre l’assassino in fuga si suicidò.

«È una storia di oltre un secolo fa, ma è tristemente identica a decine di altre che ancora oggi quotidianamente ci troviamo ad ascoltare – conclude Massaro – Una volta venivano chiamati “amori malati”, oggi hanno il loro giusto nome, quello di reati come stalking e femminicidio. Sono vicende drammatiche che vanno raccontate perché non accadano più: l’educazione dei nostri figli passa anche per la memoria, ed è per questo che vogliamo dedicare uno spazio della nostra città al ricordo di Angelina».

Video del giorno

Il supercomputer più veloce del mondo di Meta-Facebook

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi