Scuola, a Belluno alpini nella task force dell’Ulss: «Ci aiuteranno per il contact tracing»

Da lunedì 10 gennaio, con il rientro in classe di migliaia di studenti, saranno a caccia dei positivi con l’equipe dell’azienda sanitaria

BELLUNO. Ultimo giorno di vacanza per alunni, studenti e loro insegnanti. Da lunedì tutti in classe. E l’Azienda sanitaria Dolomiti è pronta a fare la sua parte: non solo per continuare le vaccinazioni, ma anche per tamponare.

E in particolare per fare il contact tracing in caso di necessità.

«Oltre alla nostra equipe – fa sapere Alessandro Cinquetti, direttore del Dipartimento Prevenzioneavremo a disposizione tre alpini del 7°, un capitano medico e due infermieri, che da lunedì ci saranno garantiti dalla Difesa. Che ringraziamo».

La staffetta alpina si porterà nelle scuole alla caccia di eventuali positività, là dove sarà chiamata per fare i tamponi dove sarà riscontrato un primo contagio. Cinquetti ammette che il compito, da lunedì, si presenterà impegnativo, considerata la diffusione del virus anche tra i bambini e i ragazzi.

Anzi, “soprattutto in queste fasce d’età”. Non sarà facile il contact tracing perché la contaminazione resta più pericolosa all’esterno del perimetro scolastico. Il Dipartimento ha un team di 10 persone a disposizione esclusivamente per le scuole, di tutta la provincia.

«Purtroppo avremo la necessità di irrobustirlo, perché abbiamo ovviamente qualche timore di ulteriore espansione del contagio. Ecco perché esprimiamo già la nostra riconoscenza agli amati alpini».

Cinquetti ricorda intanto che domani 9 gennaio dalle 9 alle 20, l’Ulss Dolomiti ha organizzato un “open day” con vaccinazioni ad accesso libero per i bambini tra 5 e 11 anni. L’evento si colloca all’interno di una iniziativa regionale che con tutta una serie di “open day” vuole promuovere e favorire la vaccinazione contro il covid dei bambini.

La sede sarà quella del Centro vaccinale di Sedico. Ed è qui che Luxottica ha messo a disposizione anche il personale, ben 10 operatori tra medici ed infermieri, assunti dallo stesso Gruppo e prestati all’Azienda sanitaria. «La riconoscenza è immensa, peraltro – sottolinea Cinquetti – come nei confronti del nostro personale».

Per rafforzare il messaggio di prevenzione in un modo piacevole e divertente, la Direzione Prevenzione della Regione, in collaborazione con il Gruppo Alcuni, ha ideato un progetto pensato per i più piccoli che si recheranno ai centri vaccinali: un percorso semplice e divertente per aiutarli a sentirsi rassicurati, ma anche per fare trascorrere loro in modo piacevole ed istruttivo il tempo dell’attesa.

Verranno esposti dei cartelloni raffiguranti il coniglietto Cilindro e il leoncino Marco, personaggi conosciuti e amati dai bambini. Inoltre è stato prodotto materiale informativo ed educativo rivolto ai bambini in attesa di eseguire la vaccinazione. Cliccando col cellulare un QR Code presente nel cartonato, si potranno vedere cartoon pensati per rafforzare i messaggi di prevenzione,  un modo piacevole per imparare a prendersi cura della propria salute divertendosi. I cartoni che i bambini potranno vedere inquadrando il QR Code sono stati ideati dai bambini delle scuole primarie e prodotti da Gruppo Alcuni con protagonisti i Mini Cuccioli, gli amatissimi personaggi in onda su Rai Yoyo e RaiPlay.

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

"Io, venuto al mondo mentre Falcone moriva. L'ostetrica fuggì via: era la zia dell'agente Schifani"

Farinata con asparagi e cipollotti

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi