Contenuto riservato agli abbonati

Belluno, conguagli salati sull’acqua per i contatori multi utenza

Segnalate bollette da 500 euro senza alcuna spiegazione. Bim Gsp: «Il sistema non fatturava correttamente»

BELLUNO. Brutta sorpresa in arrivo per alcuni utenti del servizio idrico integrato. Il problema riguarda i contatori multi utenza, che in provincia sono alcune migliaia e concentrati soprattutto in alcuni comuni. I titolari di queste utenze, infatti, stanno ricevendo bollette di conguaglio di circa due anni di consumi, con addebiti che arrivano anche a 500 euro.

A spiegare la fatturazione di questi giorni, dopo che ieri il caso era stato segnalato da alcuni utenti di Lamon, è direttamente Bim Gsp, perché nelle bollette spedite non vi è nessun riferimento al motivo del conguaglio e in questi anni la lettura dei contatori è sempre stata eseguita senza che nessuno spiegasse agli utenti che c’era un problema e che prima o poi sarebbe...

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€ poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Corriere delle Alpi la comunità dei lettori

Video del giorno

Adolescenti in crisi dopo due anni di isolamento, lo psicologo: "La pandemia passa, il trauma resta"

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi