Contenuto riservato agli abbonati

Muore nell’incendio del ricovero. Ecco chi era la vittima. «Ivan, un volontario speciale»

Era caposquadra della Protezione civile Ana di Feltre nella quale era entrato da ragazzo. Il presidente Mariech: «Difficile accettare quanto accaduto, su di lui si poteva sempre contare»

FELTRE. La notizia del tragico incidente domestico costato la vita a Ivan Gaio si sparge rapidamente in città. Ivan, infatti, è un volto noto tra le penne nere feltrine, soprattutto per l’attività svolta nella protezione civile Ana.

Abitava a Villabruna con i due figli e con la moglie Cristina Sanson, figlia di Silvio, capostipite della famiglia di falegnami e mobilieri che tanti anni fa mosse da Feltre i primi passi per poi espandersi a Sedico dove il figlio e il nipote hanno preso le redini dell’azienda.

E

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€ poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Corriere delle Alpi la comunità dei lettori

Video del giorno

Covid Watch. Ensovibep: cosa sappiamo del nuovo farmaco

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi