Contenuto riservato agli abbonati

Stefano, lavorare solo il ferro diventa sempre più difficile nel Bellunese: «Inondati da nuovi materiali»

Sovilla, 38 anni, è il fabbro titolare di azienda più giovane di Cortina. «Stanno venendo meno i trucchi e nessuno più insegna il mestiere»

 CORTINA. Classe 1984, Stefano Sovilla è il fabbro titolare di azienda più giovane di Cortina. Antico e nobile mestiere oggi complicato da portare avanti, fortemente condizionato dalle nuove tendenze del mercato. Eppure Stefano resta ancorato a storia e tradizioni. E difende a denti stretti la lavorazione del ferro battuto, «sinonimo di arte, che il fabbro riesce a modellare a suo piacimento, rigorosamente a mano, dando forma a ogni cosa», ripete come un mantra; ma senza disdegnare l’utilizzo di altri materiali con cui va incontro a richieste ed esigenze di clienti di ultima generazione.

«Ho

Video del giorno

Fast and Furious, ora si fa sul serio: la sfera gigante sventra il bus in corso Fiume

Insalata tiepida di cous cous con ceci neri, cipollotti e tonno

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi