Contenuto riservato agli abbonati

Alle pendici del monte Antelao prende forma il Parco Cadore

L’alba sull’Antelao in una foto di Marco Benetton

Due cittadini di Valle donano i terreni per concretizzare l’idea sognata da decenni.  Domani in Magnifica confronto con il direttore dell’area d’Ampezzo e don Ciotti

VALLE. I terreni alle pendici dell’Antelao donati da due cittadini di Valle, in località Paradisi, saranno le “prime pietre” del Parco del Cadore. Quel Parco invocato da anni da un ampio ventaglio di associazioni locali e nazionali e che vede nel Parco delle Dolomiti d’Ampezzo un “fratello” di cui seguire le impronte. Per celebrare la donazione dei terreni a Valle, e fare il punto sul progetto dell’area protetta cadorina, domani mattina a Pieve si terrà un convegno nella sede della Magnifica, intitolato non a caso “La prima pietra del Parco Cadore”

Esponenti del mondo dell’ambientalismo e dell’associazionismo nazionale hanno accolto l’invito del gruppo promotore del Parco, con il patrocinio della Magnifica, a riunirsi a Pieve per celebrare la donazione che «ha un...

Video del giorno

C'era una volta il ghiacciaio della Marmolada: il nostro videoreportage in elicottero

Insalata di quinoa con ceci, fagiolini, cetrioli, more e noci con salsa al cocco e curry

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi