Tornano a Puos dopo sedici mesi gli ospiti della casa di riposo

Mobilitazione dei volontari dell’Eva Alpago e della protezione civile per riportare nella struttura gli anziani evacuati il 6 dicembre 2020

ALPAGO. Il calendario era rimasto fermo al 6 dicembre 2020, il giorno dell’ondata di maltempo che aveva messo in ginocchio il Bellunese e che a Puos aveva fatto straripare il torrente Valda, allagando di acqua e di fango la casa di riposo. Nessuno aveva mai osato toccarlo: sarebbe stato cambiato solo quando sarebbero tornati  gli anziani ospiti, evacuati in fretta e furia sedici mesi fa con una schiera di ambulanze e di volontari e distribuiti nelle case di riposo di mezza provincia.

Dopo due anni gli anziani tornano nella Rsa di Puos d'Alpago: cambia la data in sala mensa

E il momento è arrivato oggi, con  una giornata di viaggi da Puos a Pieve di Cadore e ritorno, per riportare nella casa di riposo il gruppo più consistente di anziani, quello che era stato portato alla Rsa Marmarole. Ci hanno pensato i volontari delle ambulanze dell’Eva Alpago, che si sono fatti carico di trasferire gli anziani allettati, mentre quelli in grado di camminare sono stati accompagnati in pulmino dal personale della casa di riposo. I volontari della protezione civile, con il loro camion, hanno pensato invece a trasferire materiali ed effetti personali.

Puos d'Alpago, l'atteso rientro degli anziani nella casa di riposo dopo l'alluvione

Un ritorno a casa atteso a lungo, dagli anziani e dal personale della casa di riposo di Puos e della cooperativa Itaca che in questi sedici mesi si è trovato a lavorare in Cadore accanto agli anziani. Un ritorno reso ora possibile dal completamento dei lavori di risanamento della struttura – costati 1,6 milioni di euro perché i danni si erano rivelati molto più gravi di quanto appariva inizialmente – e che l’Unione montana Alpago ha portato avanti in buona parte con i fondi nazionali della protezione civile, dovendo superare  anche i rallentamenti imposti dalla pandemia, dalla scarsità di materiali e dalla burocrazia.

Nei prossimi giorni faranno gradualmente ritorno a Puos anche gli ospiti che erano stati trasferiti nelle case di riposo  di Santa Croce, Ponte nelle Alpi e Lentiai.

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Vigo di Cadore, l'imponente frana vista dal drone di Veneto Strade

Risotto integrale al limone con crudo di gamberi e pomodorini al timo

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi