Contenuto riservato agli abbonati

Servizio idrico, Alano e Quero Vas chiedono il recesso dal Bim Gsp

I due Comuni sono obbligati ad uscire perché hanno Ato e gestore diversi. Bogana: «Vogliamo anche la nostra parte della vendita delle quote Ascotrade»

BELLUNO. La questione è vecchia di quasi vent’anni e dal 2017 è diventato un vero e proprio problema per i Comuni interessati, ma finora Bim Gsp l’ha ignorata. Nei giorni scorsi, in occasione dell’assemblea dei soci, però, è tornata di attualità perché i Comuni di Alano e Quero Vas sono obbligati ad agire dalla legge Madia.

A risollevare la questione è stata il sindaco di Alano, Serenella Bogana.

Video del giorno

L'animazione di un ghiacciaio che muore: Marmolada 1880-2015

Insalata di quinoa con ceci, fagiolini, cetrioli, more e noci con salsa al cocco e curry

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi