Contenuto riservato agli abbonati

Ucraini, famiglie ospitanti bellunesi in difficoltà: un’ottantina le richieste di aiuti alimentari

Giovani mamme ucraine con i figli ospitate nell’ex caserma dei vigili del fuoco a Mussoi

Il coordinamento Rete immigrazione provinciale lancia l’allarme: «I profughi in arrivo sono molto provati dalla guerra»

BELLUNO. Sempre più famiglie ucraine che stanno ospitando i loro connazionali scappati dalla guerra stanno chiedendo aiuto ai Comuni per sostenere le spese almeno alimentari di questa accoglienza, mentre in provincia stanno arrivando persone che la guerra e i suoi effetti li hanno vissuti sulla loro pelle. Sono alcuni dei problemi emersi nell’incontro del coordinamento Rete immigrazione provinciale svoltosi l’altro ieri e che approderanno inb Prefettura dove, due volte al mese, si riunisce il tavolo per gestire la crisi.

Video del giorno

C'era una volta il ghiacciaio della Marmolada: il nostro videoreportage in elicottero

Insalata di quinoa con ceci, fagiolini, cetrioli, more e noci con salsa al cocco e curry

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi