Contenuto riservato agli abbonati

Belluno, mancano pediatri in ospedale: arrivano supplenti da Salerno

GIOVANNI FREDI

L’Ulss Dolomiti sottoscrive una convenzione annuale da 140 mila euro: ogni specialista chiamato a coprire da uno a sei turni di 12 ore al mese

BELLUNO. Dopo la convezione con l’ospedale Santobono di Napoli e il Gaslini di Genova e dopo qualche società di pediatri, adesso è la volta dell’ospedale di Salerno.

Il problema della carenza di medici specialisti per bambini non è ancora stata risolta nell’Ulss 1 Dolomiti e si trascina ormai da diversi anni. A prendere per primo provvedimenti per cercare di tamponare questa situazione era stato l’allora direttore generale Adriano Rasi Caldogno che avviò la convenzione con le strutture ospedaliere di Napoli e Genova.

Video del giorno

Vigo di Cadore, l'imponente frana vista dal drone di Veneto Strade

Risotto integrale al limone con crudo di gamberi e pomodorini al timo

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi