Contenuto riservato agli abbonati

Turismo sulle Dolomiti bellunesi, mancano 600 stagionali. De Cassan: «Paghiamoli di più»

Il presidente di Federalberghi lancia l’allarme: «A rischio i servizi per gli ospiti». Il settore scalpita: «Subito il Decreto flussi o la stagione andrà a rotoli»

BELLUNO. Sono più di 600, un terzo circa, i posti ancora scoperti negli alberghi e nei ristoranti della provincia. Nel frattempo, mancano solo tre giorni al lungo ponte dell’Ascensione, pochi di più a quello della Pentecoste e del Corpus Domini. Prime ferie in Germania e in Austria. Le prenotazioni fioccano anche sulle Dolomiti. E per fortuna non solo per queste prime vacanze.

Video del giorno

Giornata contro l'abbandono degli animali, il video della polizia racconta il dramma dei cani

Risotto integrale al limone con crudo di gamberi e pomodorini al timo

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi