Santo Stefano, sindaco contro il suo gruppo, minoranza pronta ad aiutare

Buzzo, Zandonella e De Bernardin: necessario accogliere l’invito di buonsenso. Il primo cittadino si è preso qualche giorno di ferie prima di una decisione

SANTO STEFANO DI CADORE

Clamorosa svolta in Comune a Santo Stefano di Cadore. Il sindaco Oscar Meneghetti, che si sentirebbe sfiduciato da una parte della sua maggioranza, ha manifestato l’intenzione di lasciare il campo, a meno che l’opposizione non accetti di supportarlo davanti ai gravissimi problemi della chiusura della galleria e del rischio di dissesto finanziario. E l’opposizione ha detto di sì, ovviamente a determinate condizioni.

Tutto è accaduto l’altra sera in un consiglio comunale tormentato, in cui Meneghetti, blasonato commercialista, dopo aver letto una comunicazione critica nei confronti dei suoi, anzi di parte di loro, perché non sarebbe pienamente coinvolto nell’azione politico-amministrativa, ha tolto il disturbo e se n’è andato, lasciando tutti di sasso.

«Considerato il ruolo istituzionale strategico che ricopro», aveva detto tra l’altro, « e visti gli inopportuni ed irrispettosi commenti che da più parti vengono rivolti alla mia persona ed al ruolo che ricopro, d'ora in avanti non tollererò più sgarbi istituzionali come quelli visti in questi ultimi giorni. Voglio, in questa sede, richiamare al rispetto dei ruoli e delle istituzioni».

Meneghetti rimprovera ai suoi di non averlo neppure avvertito dell’incontro a Roma con l’Anas. E poi la sorpresa: «Vorrei esercitare il mio ruolo anche, se necessario, prendendo in considerazione una revisione delle deleghe e nelle modalità che in seguito definirò con i consiglieri che si renderanno disponibili».

Ma, ha concluso, «qualora riscontrassi un venir meno della fiducia nei miei confronti ha concluso mi riservo di valutare decisioni ed iniziative future».

Il sindaco si è preso qualche giorno di ferie, al rientro verificherà quali sono le intenzioni della sua maggioranza, ma anche quelle dell’opposizione.

E la risposta di “R-esistere”, con i consiglieri Alessandra Buzzo, Daniele Zandonella e il capogruppo Roger De Bernardin, non si è fatta attendere. E va di fatto incontro al sindaco.

«Consideriamo necessario accogliere l'invito di assoluto buonsenso del primo cittadino e di dare la disponibilità ad assumere ruoli di responsabilità qualora egli riterrà opportuno», scrivono in una nota.

L’apertura è maturata, spiegano i consiglieri di minoranza, «dopo aver attentamente valutato la situazione di grave crisi istituzionale dovuta a dissidi interni al gruppo di maggioranza; dopo aver valutato il grave impasse sulla questione della galleria Comelico dovuta a personalismi che stanno creando seri problemi nei rapporti con gli enti preposti quali Anas, Governo e Provincia; dopo aver considerato che per il bene della comunità del Comune capoluogo del Comelico, qualora il signor sindaco, dopo aver risolto i problemi con la propria maggioranza, intenda coinvolgere il gruppo di minoranza in un rapporto di lavoro istituzionale condiviso, scrivendo assieme un protocollo di lavoro per i prossimi due anni (data di fine legislatura)».

Condizioni che non sconfessano l’operato finora di Meneghetti – anche se è stata palese la posizione critica delle opposizioni verso l’operato della giunta – e che il sindaco, per quanto lo riguarda, senz’altro accetterà.

«La nostra esperienza amministrativa può essere il motore per un nuovo inizio per il Comelico, ricordando che sfide difficili ci aspettano nel prossimo futuro. Galleria Comelico e aree interne sono solo le prime in ordine cronologico», aggiungono gli interessati.

Si tratta ora di verificare se De Bernardin, Buzzo e Zandonella si accontenteranno di un appoggio esterno o se rivendicheranno un posto in giunta. Bisognerà vedere inoltre che cosa deciderà anche il resto della maggioranza consiliare di Santo Stefano.

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Stromboli dopo il nubifragio, il mare è invaso dal fango: la ricognizione aerea dei vigili del fuoco

Focaccia con filetti di tonno, cipolla rossa e olive

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi