Scomparso da due giorni escursionista spagnolo impegnato nell’Alta Via numero uno

Un trentenne spagnolo era atteso oggi, lunedì 4 luglio, al lavoro a Londra ma non si è presentato facendo scattare l’allarme. Era arrivato in vacanza una settimana fa

Sabato 2 luglio aveva prenotato una camera in un hotel di Belluno dove non è mai arrivato e oggi, lunedì 4 luglio, lo attendevano al lavoro a Londra, dove risiede. E proprio questa assenza ha fatto scattare nel pomeriggio odierno le ricerche di un escursionista spagnolo che aveva deciso di trascorrere una vacanza percorrendo l’Alta Via numero uno. Si tratta di un trentenne di nome Javier, giunto per la traversata dolomitica il primo luglio. Al nono e ultimo giorno di camminata ha dormito al Rifugio Pramperet e da lì si è allontanato sabato 2, alle 7, diretto a Belluno dove però non è mai arrivato. Il fratello ha dato l’allarme oggi non avendolo visto arrivare al lavoro.

Al momento lo stanno cercando una ventina di soccorritori di Belluno, Agordo e Longarone lungo le diverse vie di uscita dall'Alta via: Valclusa, Moschesin, Forcella La Varetta, Costa dei Nas, Forcella Pongol, Creste Scalabras.

Javier è alto 1 metro e 85, indossa una giacca nera, porta una bandana e ha lo zaino. Chiunque lo avesse incrociato è pregato di chiamare i carabinieri.

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

In Russia le incredibili Olimpiadi dei tank

Focaccia con filetti di tonno, cipolla rossa e olive

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi