Belluno, varata la gestione Kairos dello Sperti: al convitto 41 posti

Scongiurata la chiusura dell’istituto. Aperte anche le iscrizioni per il semi-Convitto, servizio di doposcuola con mensa, che potrà accogliere studenti delle scuole primarie e secondarie

BELLUNO. Il centro estivo è stato un avvio di collaborazione positiva. L’opera diocesana San Martino ha confermato la gestione dello Sperti alla coop Kairos anche per il convitto e il semi-convitto. Scongiurato dunque il rischio chiusura. 

Il Convitto potrà ospitare fino a 41 ragazze fuori sede, che frequentino le scuole secondarie di secondo grado dalla prima alla quinta classe. L’iscrizione al Convitto comprende, oltre all’alloggio in camere doppie, anche la mensa per i tre pasti principali preparati da cuoche interne, inclusa la merenda pomeridiana e il pranzo al sacco per il sabato. Saranno disponibili anche aule studio con personale educativo e insegnanti a disposizione e potranno essere attivati servizi con supporto per bisogni educativi speciali e disturbi specifici di apprendimento (BES/DSA) e per potenziamento individuale su richiesta. Negli orari liberi, saranno organizzate anche attività aggregative, di laboratorio e sportive. 

Le iscrizioni sono aperte. Allo stesso tempo si raccolgono le adesioni iscrizioni per il semi-Convitto, servizio di doposcuola con mensa, che potrà accogliere studenti delle scuole primarie e secondarie. Nell’ambito delle consuetudini con gli istituti comprensivi della zona, sarà garantito il servizio di pre-accoglienza, accompagnamento a scuola e ritiro al termine delle lezioni per gli studenti del plesso Aristide Gabelli. Il servizio di doposcuola sarà modulare, offrendo la possibilità di selezionare tra mensa, servizio compiti, spazio laboratori ed aggregativo. Tutte le attività sono pensate per accogliere anche bambini con certificazioni ed è prevista la possibilità di attivare servizi personalizzati di supporto per BES/DSA o per potenziamento individuale e metodo di studio. Per informazioni e iscrizioni: www.kairoscuola.it/sperti.

«Siamo molto grati al vescovo di Belluno-Feltre, mons. Renato Marangoni, della fiducia che ci ha voluto confermare nell’affidarci la gestione dell’Istituto Sperti e delle attività di Convitto e semi-Convitto per decine di ragazzi e bambini nel prossimo anno scolastico», ha sottolineato Alessandro Capponi, presidente della cooperativa Kairos. «E’ un onore raccogliere l’eredità di oltre un secolo e mezzo di storia di questa prestigiosa istituzione diocesana, con l’impegno di aiutare i giovani ospiti a crescere nella loro formazione umana e culturale».

La cooperativa Kairos gestisce attualmente 46 sedi scolastiche in diverse regioni italiane, che ospitano in particolare un centro di formazione professionale, due istituti comprensivi paritari (fino alla scuola secondaria di primo grado), un convitto, due doposcuola, sette scuole dell’infanzia e quaranta asili nido, per un totale di oltre 1.800 iscritti.

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Serie A, Dazn non funziona e i tifosi si sfogano sui social

Focaccia con filetti di tonno, cipolla rossa e olive

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi