In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni
PROVA

Terzo polo all’8 per cento a Belluno, soddisfatto Griguolo

Il candidato alla Camera soddisfatto del risultato: «Decuplicato il dato di Italia Viva alle regionali»

Stefano De Barba
Aggiornato alle 1 minuto di lettura

Marco Griguolo

 

Il Terzo polo  arriva a quota 8 per cento nel Bellunese, sia alla Camera sia al Senato, e nella coalizione di Calenda e Renzi si festeggia un risultato molto positivo per una formazione politica apparsa da poco sulla scena.

Il bellunese Marco Griguolo, candidato alla Camera, commenta a caldo con entusiasmo i risultati praticamente definitivi. «Il dato di domenica sera ci dava attorno al 6 per cento, ora siamo arrivati all’8», spiega, «è una grande soddisfazione per quanto riguarda il voto in provincia di Belluno aver raggiunto questo risultato con  una lista nata in poco più di un mese, soprattutto pensando dal punto di partenza: alle regionali Italia Viva era circa allo 0,7 per cento, un risultato che abbiamo decuplicato, mentre Azione non era ancora scesa in campo».

«Credo che per la provincia di Belluno sia un ottimo risultato», sottolinea Griguolo,  «non è un punto di arrivo ma è un punto di partenza per la costruzione di un soggetto che possa coinvolgere anche altri mondi facendoli avvicinare al nostro in vista dei prossimi impegni politici che ci saranno nei prossimi anni, dalle europee alle regionali».

«Guardando i dati disaggregati comune per comune», sottolinea Griguolo, «emerge soprattutto una omogeneità del voto, siamo presenti in  modo omogeneo sul territorio. Vuol dire che in tutto il Bellunese si potrà fare un lavoro di avvicinamento e di proseguimento di questo progetto politico». 

Un risultato positivo, sottolinea il candidato bellunese del Terzo polo, reso possibile grazie a due fattori: «Il primo è stato la concretezza del programma e poi il fatto di averlo declinato su misura per la realtà bellunese. Questo ha fatto sì che i bellunesi potessero sentirsi rappresentati dalle nostre proposte in questo territorio che sicuramente ha delle peculiarità che altrove non si trovano».

I commenti dei lettori