In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Limana, via i gruppi da Col del Sole: «Troppo costoso riscaldare»

Il Comune trasferisce in altri locali le associazioni con sede nell’ex biblioteca. Bozzolla: lo stabile è vecchio e disperde troppo calore, gestione insostenibile

Dante Damin
2 minuti di lettura

Le associazioni con sede nell’ex biblioteca di Col del Sole verranno ricollocate tra Gym bar, biblioteca e scuole elementari. A stabilirlo è la giunta De Zanet, che ha deciso di dismettere il vecchio stabile a causa degli ingenti costi di gestione, divenuti oramai insostenibili per via degli aumenti in bolletta.

Nel 2022, che si chiuderà tra poco più di un mese, il Comune di Limana spenderà infatti più del doppio dei 25 mila euro destinati all’edificio fino allo scorso anno.

«Non è stata una scelta facile», spiega l’assessore al bilancio Stefano Bozzolla, «ma con la chiusura di Col del Sole andremo ad usufruire di altri locali che prima erano utilizzati in maniera tutto sommato parziale. Per primo il Gym bar, che non è più in gestione a Società Nuova e che essendo all’interno del Palimana può essere sfruttato appieno. Dispiace vederlo chiuso perché era un servizio a corredo delle partite che vi si tenevano all’interno. Tuttavia, li troverà spazio in alcune giornate il Gruppo Catarse, ad esempio, il quale si alternerà poi con altre associazioni per l’utilizzo della biblioteca, in sala Nocivelli, dedicando qualche ora la settimana alla ginnastica dolce. Altre realtà associazionistiche occuperanno l’atrio delle elementari, come veniva fatto anche in passato, e un’aula».

Il problema dell’ex biblioteca, sottolinea Bozzolla, non è legato tanto alle spese di elettricità ma a quelle del gas per il riscaldamento. «Essendo un edificio avanti con gli anni», dice, «a Col del Sole c’era parecchia dispersione di calore, che non potevamo più permetterci di coprire finanziariamente. Le associazioni si sposteranno comunque all’interno di spazi i cui costi di mantenimento rimarranno invariati. Gym bar, biblioteca e scuole non rimarranno aperte fino a tarda sera, ma solo per determinate ore. Per l’ex biblioteca staccheremo definitivamente il riscaldamento, ma non la corrente elettrica e il contatore, perché in caso di necessità future la si potrebbe riaprire»

Lo stabile di Col del Sole sarà quindi svuotato del tutto? «Vi rimarrà l’associazione San Vincenzo», prosegue Bozzolla, «per la preparazione dei pacchi alimentari. Verrà messo a disposizione il solo magazzino, per il quale non serve riscaldamento o altro. Gli accordi sono stati siglati con tutte le associazioni, le quali hanno compreso la situazione e le nostre necessità».

Il bando di rigenerazione urbana, sul quale si puntava per riqualificare l’edificio, non ha visto fondi assegnati al Comune di Limana, che cercherà altre soluzioni.

Gli spostamenti saranno tuttavia temporanei. «Quelle portate avanti dalle varie associazioni», dice Bozzolla, «sono attività che si svolgono prevalentemente in autunno, inverno e primavera e che terminano nel mese di maggio. E che in estate chiudono i battenti, per poi riprendere qualche mese più tardi. Nel frattempo, in questo arco di tempo che ci porterà fino a settembre 2023, vedremo come saremo messi, come Comune, con i costi dell’energia elettrica. Per le amministrazioni comunali, purtroppo, fare previsioni sul medio termine è divenuto impossibile. I costi non sono più una variabile da sottovalutare».

I commenti dei lettori