In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Cortina senza autisti, SeAm taglia le linee

Da giovedì primo dicembre drastiche riduzioni del trasporto urbano. Stop agli autobus di domenica. Non partirà nemmeno il servizio di skibus

1 minuto di lettura

Un autobus urbano di Cortina del servizio SeAm

 

Non ci sono abbastanza autisti e la municipalizzata SeAm taglierà da domani, primo dicembre, il servizio di trasporto locale a Cortina. Lasciando nel limbo anche il servizio di skibus normalmente attivo dalla prima settimana di dicembre.

L’annuncio lo ha dato la stessa Servizi Ampezzo, che dal primo gennaio 2023 dovrebbe passare il testimone del servizio di trasporto locale all’azienda provinciale Dolomitibus.

«Il gestore dei trasporti della SeAm rende noto che da giovedì primo dicembre  non sarà più in grado di garantire un efficiente servizio di trasporto pubblico urbano», è l’annuncio della municipalizzata ampezzana.

I tagli al servizio di autobus

In particolare, spiega la SeAm,  verrà sospeso il servizio pomeridiano della linea 5 - navetta - che partendo da piazza Roma serve autostazione - Majon - Chiave - Codivilla - Cadin - Cadelverzo -Ronco - Centro.

Un pulmino di SeAm utilizzato per i collegamenti con le frazioni

 

La linea urbana 2B verrà accorpata alla linea urbana 2. Alle domeniche il servizio urbano verrà poi  sospeso per dar modo agli autisti rimasti alle dipendenze SeAm di godere del  riposo

e questo per tutto il mese di dicembre. Inoltre, nei giorni 13,14 e 20 di dicembre il servizio verrà sospeso per permettere agli autisti di effettuare le visite mediche di rito.

Mancano i conducenti di autobus

«Quanto sopra è da imputare alla carenza di autisti», sottolinea la SeAm, in quanto uno di loro è stato collocato a riposo con il  primo di ottobre, uno si è licenziato a fine ottobre, uno lascerà il lavoro il primo dicembre ed uno il 31 dicembre. A regime il servizio dovrebbe poter contare almeno su 12/13 unità, attualmente il contingente è pari ad 8».

Salta anche il servizio di collegamento dedicato agli sciatori. «Non sarà possibile neppure programmare il consueto servizio di skibus», dice SeAm, «normalmente attivo dalla prima settimana di dicembre, per gli stessi motivi».

In vista il passaggio a Dolomitibus

Una situazione difficile, dunque, alla luce anche del previsto passaggio del servizio a Dolomitibus con il primo giorno del nuovo anno. «Ci scusiamo con gli utenti e turisti di Cortina», sottolinea la SeAm. 

I commenti dei lettori