In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Alberghi, ottimismo da Cortina: «C’è tanta gente sulle Dolomiti»

Il pre-ponte si chiude con numeri positivi nonostante il maltempo. E l’ultima nevicata consentirà di aprire più piste per l’Immacolata

fdm
Aggiornato alle 1 minuto di lettura

«D’accordo, questi primi giorni di stagione non sono stati favoriti dal tempo, però il movimento turistico determinato dallo sci consente di sperare in un inverno di forte recupero, forse con un trend ancora migliore rispetto a quello del 2019». Stefano Pirro, presidente dell’Associazione Albergatori di Cortina, non è solo fiducioso, ma ottimista: «Avremo un ponte dell’Immacolata da quasi tutto esaurito, nelle attività che hanno aperto. Compreso l’arrivo di tanti stranieri. Ma un segnale ancora più incoraggiante», sottolinea, «è l’andamento di questo pre-ponte, con tantissima gente, almeno qui a Cortina. E soprattutto il ritorno degli italiani».

L’apertura delle piste ha avuto ovviamente il suo peso, ma non determinante. «In questo fine settimana i ristoranti si sono riempiti e anche i negozi erano davvero affollati», fa sapere ancora Pirro, «a dimostrazione che non è del tutto vero che i consumi si stanno contraendo».

Ieri il maltempo non ha certo invogliato gli appassionati ad affollare le piste. Ma la nevicata di oggi – concordano gli impiantisti - consentirà ulteriori aperture di tracciati sciistici in vista del Ponte, semprechè le previsioni meteo migliorino. Dopo le aperture dello scorso fine settimana a Cortina, 3 Cime Dolomiti (Passo Monte Croce), San Pellegrino, Zoldo, Arabba, per l’8 dicembre, farà il suo ingresso l'atteso Sistema-Civetta, accompagnato dalla riapertura di gran parte delle piste dello Zoldano. E, sospiro di sollievo, potrebbe ripartire anche la Funivia Marmolada, con la pista più lunga d’Europa, di ben 12 chilometri, da Punta Rocca fino, sostanzialmente, a Malga Ciapela. A Cortina il Ponte convincerà gli operatori ad avviare i comprensori rimasti chiusi in questi giorni, a cominciare dagli impianti e dalle piste delle Tofane. Più avanti, invece, Misurina, Auronzo e Comelico. 

I commenti dei lettori