In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Mantenere viva la memoria, a Sedico c’è “Attiva-mente”

In programma fino a fine febbraio gli incontri dedicati agli anziani. Azienda speciale e coop Itaca insegnano a salvare i ricordi

1 minuto di lettura

Intercettare precocemente le persone anziane che presentino difficoltà di memoria e attivare strategie mirate per rallentarne la perdita. Se ne sta occupando il laboratorio “Attiva-mente” che da dicembre – all’interno di “Argento Vivo”, progetto per l’invecchiamento attivo – ha attivato al circolo Amici di Bribano e Longano un ciclo di incontri, ogni mercoledì mattina dalle 10.30 alle 11.30 (l’ultimo si terrà il 22 febbraio), gestiti dalla psicologa dell’azienda speciale Sedico Servizi, Elsa Piccin, e dall’operatrice di comunità della cooperativa sociale Itaca, Monica Milani.

Il laboratorio nasce da una serie di incontri formali e informali avuti con i circoli anziani del territorio, che hanno manifestato la richiesta di supporto per potenziare alcune strategie per la memoria.

Tra le attività proposte, l’osservazione di immagini, oggetti e luoghi, che successivamente vengono descritti e memorizzati utilizzando i cinque sensi, aggiungendo più particolari possibili. O, ancora, l’invito rivolto ai partecipanti di ricostruire la propria linea del tempo, partendo dai ricordi personali più importanti per attivare poi ricordi minori, con collegamenti a fatti accaduti nel proprio paese e nel mondo.

A numero chiuso per permettere una buona osservazione ed un lavoro mirato, il gruppo è composto da 12 persone tra i 70 e i 90 anni. Le attività proposte nei primi quattro incontri sono state molto apprezzate, sia per la modalità utilizzata nella proposta degli esercizi di memoria, sia per i contenuti e le spiegazioni sulle funzioni dei processi di memoria. Le richieste di partecipazione sono state talmente elevate che Sedico Servizi, Comune e Itaca stanno valutando l’attivazione di una seconda edizione.

Argento Vivo è un progetto co-finanziato dalla Regione e vede in rete un partenariato composto da Sedico Servizi, Comune, Itaca, circolo anziani Mas-Peron, circolo Bribano-Longano, circolo di Sedico e circolo Amici e anziani di Roe e dintorni. Il progetto nasce per contrastare l’isolamento sociale delle persone anziane favorendo relazioni sociali e promuovendo momenti di aggregazione.

I commenti dei lettori