MUSULMANO CONDANNATOMinaccia la figlia che vuolefrequentare un italiano

«Ti faccio fare la fine di quella in tv». Parole come macigni quelle pronunciate da un papà musulmano nei confronti della figlia che voleva vivere all’occidentale e frequentare un uomo più anziano. Quella in tv era Hina, la ragazza che pochi anni fa a Brescia era stata sgozzata dal padre perché fidanzata di un italiano. Per quelle parole, pronunciate il giorno di Natale del 2006, un uomo di 43 anni residente a Quero, è stato condannato per minacce gravi a due mesi di reclusione, mentre è stato assolto dall’accusa di maltrattamenti. Le violenze che la giovane subiva non erano sistematiche. La colpa della figlia: essere fidanzata con un ragazzo italiano di trent’anni.

Tartufini di tonno e ricotta alla paprica

Casa di Vita