Luxottica conto alla rovescia per il delisting

La settimana prossima si chiuderà il sell out sulle azioni Luxottica, l’ops si è conclusa al 93,5%. Recentemente Essilor ha annunciato che la quota dei dipendenti-azionisti sul totale dei salariati si attesta a circa il 65%, un incremento del 10% rispetto a un anno fa. Più di 45.000 dipendenti di Essilor detengono una partecipazione in EssilorLuxottica

BELLUNO. Si concluderà il 18 di gennaio il sell out di EssilorLuxottica partito il 12 dicembre. In questa nuova fase i soci di Luxottica che non hanno in precedenza aderito all’Ops possono comunque aderire all’offerta di EssilorLuxottica. Il corrispettivo per chi aderisce può essere identico a quello dell'OPS (0,4613 azioni Essilux per ogni azione Luxottica) oppure, in alternativa, in contanti e pari a 51,64474423 euro per azione. Se, dopo il 18 gennaio 2019, EssilorLuxottica arriva a detenere almeno il 95% del capitale di Luxottica (l’ops si era conclusa con il 93,5% del capitale), avrà il diritto di acquistare tutte le azioni residue attraverso un procedimento definito squeeze out, al corrispettivo in contanti pari a 51,64474423 euro per azione.

In ogni caso, dato che il gruppo già oggi detiene più del 90% di Luxottica, per legge le azioni di Luxottica saranno revocate dalla quotazione su borsa italiana al termine della procedura di sell out (ovvero di squeeze out qualora dovessero essere avviata anche quest’ultima) pertanto, qualora EssilorLuxottica non ottenesse il 95% del capitale di Luxottica ad esito del sell out e non fosse quindi avviata la procedura di squeeze out, i soci di Luxottica che non avranno aderito all’offerta nella fase di sell out attualmente in corso, si troveranno titolari strumenti finanziari non negoziati su alcun mercato regolamentato, con conseguente difficoltà a liquidare il proprio investimento.

Nelle scorse settimane Essilor ha annunciato che la quota dei dipendenti-azionisti sul totale dei salariati si attesta a circa il 65%, un incremento del 10% rispetto a un anno fa. Più di 45.000 dipendenti di Essilor in 58 paesi detengono una partecipazione in EssilorLuxottica, la società nata in seguito alla combinazione di Essilor e Luxottica lo scorso primo ottobre  2018. Dopo il successo del suo piano di partecipazione azionaria dei dipendenti nel 2017, Essilor ha lanciato un Piano 2018 per favorire la partecipazione dei dipendenti all’azionariato. «La partecipazione dei dipendenti è stata un elemento fondamentale della cultura di Essilor e un fattore chiave nella sua performance sin dalle sue origini -  spiega la nota - la società ha lanciato un piano azionario  dei dipendenti ogni anno negli ultimi 30 anni». 

Pane integrale alle erbe aromatiche e semi oleosi

Casa di Vita