Caltagirone sfonda quota 5% in Generali

L’imprenditore romano ha oltrepassato la barriera con acquisti negli ultimi giorni. Anche Leonardo Del Vecchio con la sua Delfin ha arrotondato ulteriormente la sua partecipazione nel Leone, arrivando a quota 4,8 per cento

TRIESTE. Francesco Gaetano Caltagirone compra azioni Generali e si porta oltre la soglia del 5%, per l'esattezza al 5,002% del capitale del Leone. Lo segue Leonardo Del Vecchio che ha arrotondato la propria partecipazione al 4,8% per cento. Attraverso Quarta Iberica Caltagirone, che nei giorni scorsi si era portato al 4,96% del capitale, ha comprato sul mercato il 6 febbraio 500.000 azioni Generali a un prezzo unitario di 15,18 euro e attraverso Echetlo altri 50.000 pezzi a 15,15 euro. La Delfin di Del Vecchio, che aveva il 4,75%, ha acquistato 330.000 azioni lo stesso giorno a 15,18 euro l'una e altre 410.000 a 15,15 euro il 7 febbraio.

Bocconcini di finocchi al mandarino e noci al forno

Casa di Vita