IL FISCO VERDE

2021: dal rubinetto all'auto elettrica, è l'anno dei bonus verdi

Per chi decide di prendersi cura dell'ambiente mettendo in atto comportamenti più attenti all'uso delle risorse arriva la possibilità di risparmiare grazie alle agevolazioni fiscali che premiano le scelte ecologiche. VAI ALLA RUBRICA
2 minuti di lettura

Pioggia di bonus verdi nella legge di Bilancio per il 2021. Per chi decide di prendersi cura dell'ambiente mettendo in atto comportamenti più attenti all'uso delle risorse, arriva la possibilità di risparmiare grazie alle agevolazioni fiscali che premiano i comportamenti più ecologici. Nel 2021 la principale novità riguarda la lotta allo spreco dell'acqua, con il nuovo "bonus idrico", al quale fa compagnia l'incentivo all'acquisto dei distributori di acqua potabile al posto delle bottiglie di plastica. Confermate poi  tutte le agevolazioni per il risparmio energetico, con il Superbonus che diventa accessibile anche dai proprietari di villette plurifamiliari. In arrivo infine una nuova agevolazione ad hoc per le auto elettriche meno costose, per chi ha specifici limiti di reddito.
 

I rubinetti "risparmiosi". Il nuovo bonus idrico, che può arrivare fino a 1.000 euro, è destinato a incentivare l'acquisto di  sanitari, rubinetti, miscelatori,  soffioni e colonne doccia di nuova generazione a limitazione di flusso d'acqua, per sostituire quelli standard. Lo sconto fiscale è riservato ai sanitari in ceramica con un volume massimo di scarico di 6 litri. Per essere ammessi all'agevolazione i rubinetti e i miscelatori, destinati sia al bagno che alla cucina, e devono avere una portata uguale o inferiore a 6 litri al minuto. I soffioni e le colonne doccia, invece, possono arrivare fino a 9 litri al minuto. Bisognerà però attendere un decreto attuativo del ministero dell'Ambiente per sapere cosa fare per ottenere il bonus.

 

Bonus per l'acqua con le bollicine fai-da-te. Per promuovere l'uso dei distributori d'acqua al posto delle bottiglie di plastica arriva poi un credito d'imposta del 50% per l'acquisto dei distributori dotati di sistemi di filtraggio, mineralizzazione, raffreddamento e addizione di anidride carbonica alimentare, per avere l'acqua frizzante. Il bonus è previsto sia per i distributori domestici che per quelli per bar, ristoranti, negozi, uffici e studi professionali, ma anche per gli enti del Terzo settore e gli enti religiosi che decideranno di installare nelle proprie sedi i distributori d'acqua naturale o frizzante a disposizione degli utenti. Per l'uso domestico è previsto un importo massimo del bonus di 1.000 euro. Il credito sale invece a 5.000 euro per i distributori installati in ciascun immobile adibito all'attività commerciale o istituzionale.

 

La casa verde. La legge di Bilancio per il 2021, poi, proroga di un anno per il bonus facciate al 90%, che premia chi scegli di migliorare non solo l'estetica ma il rendimento energetico degli edifici, e amplia il Superbonus del 110%. Dal 2021, infatti, potranno ottenerlo non solo i condomini e le villette unifamiliari, ma anche gli edifici bifamiliari, trifamiliari e quadrifamiliari, anche se posseduti da un unico proprietario o in comproprietà. Per chi ristruttura casa, poi, c'è ancora per un anno la possibilità di ottenere lo sconto fiscale del 50% per l'acquisto di elettrodomestici a risparmio energetico, con un tetto di spesa che sale da 10.000 a 16.000 euro. Prorogato fino al 31 dicembre 2021 anche il bonus verde per risistemare il giardino.

 

Nuovo bonus per le auto elettriche. Con la legge di Bilancio arriva poi un contributo ad hoc per l'acquisto di veicoli elettrici per chi ha un Isee inferiore ai 30.000 euro. Si prevede, infatti, un contributo fino al 40% del costo di acquisto di  auto elettriche nuove, di potenza fino a 150 kW, e con un prezzo fino a 30.000 euro. Anche in questo caso sarà necessario attendere un  decreto attuativo per avere le indicazioni sulla procedura da seguire per richiedere il bonus.

 

Il fisco verde