La Nuova Venezia

In vetta troppi escursionisti e le aquile lasciano i nidi

In vetta troppi escursionisti e le aquile lasciano i nidi
La Lipu lancia l'allarme. La sezione di Vittorio Veneto ha monitorato due nidi sulle Prealpi. Spostata l'esercitazione del soccorso alpino
2 minuti di lettura
Le aquile reali che nidificano sulle cime delle Prealpi sono sotto stress. Colpa dei deltaplanisti, degli appassionati di mountain bike e gli escursionisti che arrivano sempre più numerosi ad alta quota. La denuncia è emersa durante un convegno organizzato dalla Lipu a Vittorio Veneto, paese tra le province di Treviso e Belluno. Roberto Guglielmi, delegato territoriale della Lipu, ha raccontato che insieme ad altri 15 volontari ha condotto una ricerca sul campo, per accertare la presenza di eventuali coppie nidificanti di aquila reale e se l'aumento del turismo ad alta quota poteva essere considerato una minaccia per la sopravvivenza delle aquile.