L'evento

Earth Day, a Pollica la maratona digitale sul cibo sostenibile

Coinvolti centinaia di giovani, climate shapers, scienziati e politici per l'evento "Food for Earth" organizzato per la Giornata della Terra da Future Food Institute e Fao
2 minuti di lettura

Una gigantesca maratona digitale che corre attraverso tutto il Pianeta e, in occasione della Giornata mondiale della Terra, passerà attraverso Pollica per ricordare ai giovani e non solo l'importanza di un cibo coltivato e prodotto in maniera sana e sostenibile. Un grande evento che prevederà lezioni in spiaggia, convegni e confronti con oltre cento voci dal mondo chiamate a discutere del futuro della Terra.

Così a Pollica,  capitale della Dieta di Mediterranea, si riuniranno decine di giovani climate shapers, attivisti e ambasciatori del clima che guideranno il Pianeta del domani. L'evento della "Food for Earth", maratona digitale di 24 ore, è organizzato dal Future Food Institute di Bologna in collaborazione con la Fao in occasione dell'Earth Day, proprio per celebrare il "Cibo per nutrire il Pianeta Terra".
Ragazzi, esperti, scienziati ma anche politici si confronteranno per una giornata intera sulle migliori pratiche dei sistemi alimentari sostenibili in una "grande lezione digitale mondiale sul potere rigenerativo dei sistemi alimentari a beneficio del Pianeta che, come un'ideale torcia olimpica, viaggerà da Est a Ovest e coinvolgerà giovani attivisti, scienziati, premi Nobel, chef, agricoltori, startup, giornalisti, giovani leader, policymakers da ogni angolo del mondo con l’obiettivo condividere esperienze e saperi capaci di ispirare un approccio integrale all’ecologia mostrando modelli di produzione, condivisione e consumo sostenibili" spiegano da Future Food Institute.

L'intero evento, che si inserisce nelle iniziative di EarthDay.org, vedrà la partecipazione e il collegamento con studenti e persone da tutto il mondo, dall'Australia sino al Canada passando per Marocco, Senegal, Indonesia e tantissimi altri Paesi. Tra i politici che prenderanno parte alla maratona anche il direttore generale Fao QU Dongyu, il vicedirettore e consigliere speciale Fao Maurizio Martina, il ministro degli Esteri Luigi Di Maio e quello delle Politiche agricole Stefano Patuanelli.

Fondamentale sarà il confronto fra gli studenti e la partecipazione dei climate shapers, attivisti di tutto il mondo, che al grido di "la scuola si muove per salvare il Pianeta” si confronteranno insieme ai ricercatori del Future Food Institute e agli studenti e i professori delle scuole di Pollica con cui faranno una lezione di educazione ambientale all'aperto e anche in spiaggia. Lezioni in natura che avranno lo scopo di "aumentare la consapevolezza delle nuove generazioni per la Terra".

Tra i temi in discussione durante la maratona, i cambiamenti climatici, l'inquinamento, lo sviluppo sostenibile e le strategie per preservare l'acqua, il nostro oro blu troppo spesso dimenticato. Fra i giovani chiamati a parlare, i climate shapers Bernardo Melotti e Marina Lipari che interverranno nella sessione italiana “Agorà Italia” per raccontare la loro esperienza.
 

Due le sessioni di incontri italiani previste durante la maratona e trasmessi in diretta
sul canale YouTube di Future Food Institute e su il sito dell'evento, uno  su "Mediterraneo e Dieta Mediterranea: Patrimonio essenziale per il futuro dell’Umanita?" e poi "Agorà Italia" in cui interverrà il ministro degli Esteri Di Maio.