Carlo Petrini: "Pasqua, la festa dell’orto e della pace"

L'orto simbolo della Pasqua
L'orto simbolo della Pasqua 
In questo periodo, la natura si risveglia e torna a donarci i suoi frutti. Si celebrano il rinnovamento della vita ma anche l’inclusione sociale, l’innocenza e l’armonia, da sempre essenziali per le comunità rurali: l'augurio per una stagione più sana e serena
2 minuti di lettura

Ancor più del Natale, la Pasqua è la festività più generosa che ci sia. Non mi sto riferendo agli scambi di regali, ai grandi pranzi o ai cenoni insieme ad amici e parenti, e nemmeno all’aspetto religioso. Dopo un lungo e buio intervallo invernale, i campi e le vigne tornano ad animarsi, i contadini preparano il terreno per le grandi semine e gli orti iniziano a prendere forma.