In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

La nuova gaffe di Biden: “Dov’è Jackie Walorski?”. Ma la deputata repubblicana è morta ad agosto

La Casa Bianca aveva diramato una nota in cui si leggeva che il presidente era «scioccato» per la morte improvvisa della donna

Aggiornato alle 1 minuto di lettura

Creato da

Donald Trump l’ha sempre soprannominato “sleepy Joe”, ovvero “Joe l'addormentato”. Ma gli americani apprezzano il presidente degli Stati Uniti anche per il suo lato più umano. Joe Biden è di nuovo al centro dell'attenzione mediatica per una gaffe. Questa volta l'inquilino della Casa Bianca ha chiesto, durante un intervento a una conferenza sull'obesità e l'insicurezza alimentare, dov'era Jackie Walorski, deputata repubblicana dell'Indiana morta lo scorso agosto in un incidente stradale. «Jackie, dove sei? Dov'è Jackie?», ha affermato il presidente, lasciando attonite le persone presenti in sala.

Walorski era molto impegnata nella lotta alla malnutrizione: deputata repubblicana dell'Indiana, è tragicamente morta in un incidente d'auto il mese scorso. Biden era al corrente della sua scomparsa, dato che la Casa Bianca aveva diramato una nota, nel giorno dell'incidente, in cui si leggeva che il presidente era «scioccato e rattristato» per la morte improvvisa. Biden «pensava intensamente a lei» in quel momento, ha detto ai cronisti la portavoce della Casa Bianca, Karine Jean-Pierre, cercando di giustificare il presidente, ma senza grandi risultati.

Biden non è insolito cadere in gaffe. Durante una conferenza stampa di luglio, nella quale aveva annunciato la firma di un ordine esecutivo a sostegno del diritto all'aborto, aveva letto anche il 'suggerimento' che i suoi collaboratori avevano scritto sul 'gobbo' per rendere più efficace le sue dichiarazioni: «Fine della citazione, ripeti la frase». Si era scatenata l'ilarità sui social, dove il miliardario Elon Musk («chi controlla il gobbo è il vero presidente!», aveva scritto) e il consulente strategico repubblicano Greg Price lo hanno paragonato al personaggio del giornalista Ron Burgundy, interpretato da Will Farrell nel film 'Anchorman', che non riusciva a deviare dal discorso preparato e messo sul gobbo, nonostante errori grammaticali e frasi senza senso.

E ancora: a giugno scorso, durante la conferenza stampa finale del vertice della Nato, invece di nominare la Svezia ha parlato di Svizzera, per poi correggersi e ammettere: «Sono così ansioso di allargare ulteriormente l'Alleanza che mi sono sbagliato».

È successo anche che, al suo arrivo in Kentucky, appena sceso dalle scalette dell'elicottero presidenziale Marine One, il 79enne capo della Casa Bianca ha faticato a indossare la propria giacca, si è fatto aiutare dalla moglie Jill per infilare correttamente una manica ma ha perso i propri occhiali da sole, che sono caduti a terra. Anche in questo caso il video della "svista" aveva fatto il giro della rete. 

I commenti dei lettori