Relazioni

Terapia di coppia: 4 ragioni per cui è bene farla prima dell'inizio del 'conflitto'

Rivolgersi a un professionista ai primi, deboli segnali che indicano un allontanamento, aiuta a sviluppare o migliorare le capacità relazionali e permettere alla coppia di continuare a crescere insieme. Dalla comunicazione all'intimità, vediamo quali sono le quattro aree su cui l'intervento di un "coach di coppia" è fondamentale
4 minuti di lettura

Sempre troppo tardi. Sei anni dall'inizio del conflitto è il tempo medio impiegato da una coppia per chiedere 'aiuto' a uno specialista. Perché lo considera un po' l'ultima spiaggia, secondo un'analisi condotta dallo psicologo americano e guru della stabilità coniugale John Gottman, convinto invece che in questo ritardo stia il fallimento della terapia di coppia. Sarebbe proprio la grande quantità di risentimento accumulata, a ostacolare i tentativi di salvare la relazione.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Corriere delle Alpi la comunità dei lettori