Benessere

Le terme della giovinezza

Viaggio nelle migliori Spa italiane: quinta puntata in Lombardia, al Grand Hotel Terme di Sirmione, dove imparare a ringiovanire il viso senza bisturi grazie alle tecniche-base dello yoga facciale

2 minuti di lettura

Le terme migliori del mondo - è ufficiale - si trovano in Italia ed esattamente a Sirmione, sul lago di Garda, dove il Grand Hotel Terme guida anche la classifica delle medical Spa europee. Lo hanno confermato di recente i prestigiosi Haute Grandeur Global SPA Awards 2021, premiando così l’eccellenza di una struttura multipla che da 130 anni sfrutta le qualità di un’acqua eccezionale, sulfurea e salsobromoiodica, preziosa per prevenire e risolvere problemi diversi: dermatologici, reumatici, vascolari, respiratori, post traumatici… Convenzionate con il sistema sanitario nazionale e coinvolte nel relativo bonus di nuova istituzione, le terme di Sirmione si possono frequentare day by day presso gli oltre 15 mila metri quadri dello spazio Aquaria, dotato di piscine salubri, percorso vascolare, lettini effervescenti, saune, bagni di vapore, percorsi relax e una ricca offerta di trattamenti. Per chi punta al massimo, c’è poi il suddetto Grand Hotel, con la sua medical Spa d’avanguardia.

Reset psicofisico completo

Nel cuore del celebre borgo medievale, con affaccio sul castello Scaligero (il fortino lacustre meglio conservato del Paese) e a poca distanza dalle grotte di Catullo - la più grandiosa villa romana del nord Italia – il cinque stelle è incastonato in un giardino, tra la luce che si riflette sul lago e la preponderanza del cielo. “Alla base di tutti i trattamenti offerti c’è la straordinaria potenzialità dell’acqua termale”, spiega Margherita De Angeli, direttore generale delle Terme di Sirmione. L’offerta è talmente ampia che si consiglia un’attenta lettura dei trattamenti in menu. Ogni soggiorno, comunque, inizia dal check-up medico da cui conseguono le cure termali più indicate per trattare problematiche della pelle (come psoriasi e dermatiti), respiratorie (indicate a fumatori e sportivi), vascolari (vasculopatie, laser per capillari), stress muscolari, dolori osteoarticolari (artriti e infiammazioni muscolari)…

“Soprattutto in questo periodo, proponiamo percorsi per ritrovare il benessere psicofisico attraverso programmi individuali che vanno dal water yoga in acqua termale calda alle sedute di yoga del respiro, dalla meditazione guidata a colloqui con un counselor per affrontare eventuali problematiche specifiche”, aggiunge Margherita De Angeli. Un reset completo, insomma - indicato per superare lo stress, la stanchezza e perfino i sintomi del long Covid - che richiederebbe “dai 3 ai 6 giorni di trattamento”. Periodo dell’anno più indicato: “Quando se ne sente il bisogno: è vero che un tempo si suggerivano soggiorni termali in autunno e in primavera. Ma sia i ritmi di vita attuali che il ventaglio di trattamenti offerti, ormai, hanno superato il concetto di stagionalità”.

Come ringiovanire il viso in modo naturale

La Spa del Grand Hotel Terme di Sirmione è la meta giusta anche per chi non ha problemi particolari di salute, ma desidera prendersi finalmente un po’ di spazio e migliorare il proprio aspetto. “Fra i trattamenti più potenti per ringiovanire il viso, sempre all’interno di protocolli personalizzati, lo yoga facciale o face yoga consente di ottenere risultati sorprendenti”, racconta Cesira Ielasi, counselor, formatrice e insegnante di yoga, appunto, che ha appreso questa tecnica da una certa docente olandese - oggi 70enne - cui tutti chiedono invano il nome del suo presunto chirurgo plastico. “Si tratta di sedute individuali di 45 minuti circa, mirate alle singole problematiche e sempre nell’ottica della cura del corpo e del benessere interiore”. Anche per cancellare le rughe e i cedimenti del volto, gli esercizi devono essere mirati ed è quindi importante apprendere la tecnica da docenti qualificati, per poi continuare gli esercizi a casa propria “almeno tre volte a settimana”. Per cominciare a distendere i tratti del viso, massimizzando anche gli effetti dei prodotti cosmetici, ecco comunque come approcciare lo yoga facciale con i consigli di Cesira Ielasi.

Le 5 regole-base dello yoga facciale

1. “Fissate un appuntamento esclusivamente con voi stesse e senza distrazioni, possibilmente la mattina, tenendo a portata di mano il siero e la crema preferita”.
2. “Accendete un incenso dall’aroma particolarmente gradito”.
3. “Cercate di inspirare ed espirare in modo consapevole (potete cercare su Google le regole-base del Pranayama), ampliando il respiro in modo da ossigenare i tessuti e ridurre le tensioni negative. La fronte dovrebbe distendersi automaticamente”.
4. “Passate alla detersione e quindi all’applicazione dei prodotti cosmetici coinvolgendo il perimetro del viso e ciascun lineamento, a partire dal collo (in tutto, sono coinvolti 57 muscoli)".
5. “Iniziate e concludete ogni seduta sorridendovi allo specchio”.