Rossana Orlandi invita i designer a progettare grazie al riciclo: torna il Ro Plastic Prize 2022

Rossana Orlandi invita i designer a progettare grazie al riciclo: torna il Ro Plastic Prize 2022

La gallerista Rossana Orlandi e la figlia Nicoletta Orlandi Brugnoni annunciano la call che invita i creativi di tutto il mondo a progettare un un’ottica sostenibile e responsabile

1 minuti di lettura

Gallerista, talent-scout, iconico punto di riferimento nel mondo del design, Rossana Orlandi ha dato vita, assieme alla figlia Nicoletta Orlandi Brugnone, ad un progetto volto a sensibilizzare la comunità internazionale dei creativi in un’ottica di sostenibilità e responsabilità, che si chiama RoGUILTLESSPLASTIC. Fiore all’occhiello di questo progetto, la challenge Ro Plastic Prize, giunta alla quarta edizione: ai partecipanti, che potranno  candidarsi fino al 20 gennaio 2022, viene chiesto di progettare rispettando i criteri di sostenibilità, responsabilità ed emozionabilità, su basi di riciclo, riuso e upcycle di materiali di scarto (prinicpalmente derivanti dalla Plastica ma non unicamente).

Plastic Rivers - Alvaro Catalan de Ocon - Il progetto vincitore della categoria Urban and Public Furniture Design 2021
Plastic Rivers - Alvaro Catalan de Ocon - Il progetto vincitore della categoria Urban and Public Furniture Design 2021 

I progetti sono suddivisi in categorie. La prima in cui i creativi di tutto il mondo sono chiamati a cimentarsi è Urban e Public Design, che mira a creare opere di arredo urbano e per spazi pubblici. Possono essere, ad esempio, panchine o attrezzature per parchi giochi, sedute per sale d'attesa, banchi di scuola, scrivanie, mobili per ospedali, sedili per treni, pensiline per autobus, chioschi, strutture e attrezzature sportive, guard rail, dissuasori del traffico. Le opere (o i prototipi) devono rispondere a criteri di ergonomia, accessibilità, sicurezza, e allo stesso tempo devono aggiungere agli spazi pubblici bellezza e valore. Ma soprattutto, devono essere in plastica riciclata.

This is the waste of one operation - Maria Koijck - Progetto vincitore della categoria Emotion on Communication 2021
This is the waste of one operation - Maria Koijck - Progetto vincitore della categoria Emotion on Communication 2021 

C’è poi la categoria Educational Social Media, che chiede ai designer di immaginare, disegnare e pianificare un progetto di comunicazione per educare al rispetto dei rifiuti e all'importanza del re-Waste. Questi progetti devono poter essere comunicati tramite i social, per educare e coinvolgere in modo attivo i ragazzi della generazione Z e i giovanissimi dell’Alpha. Infine, Innovative and Tech Projects è la categoria in cui si possono presentare progetti di più ampio respiro legati al tema del riuso dei rifiuti: si richiedono progetti innovativi che diano vita a una nuova cultura della produzione e del consumo, in grado di determinare un reale cambiamento degli stili di vita.

Lo storico ritratto di Rossana immortalata da Giorgio  Gastel replicato utilizzando rifiuti di plastica per il progetto SCART, del GruppoHERA, in onore di RoGUILTLESSPLASTIC
Lo storico ritratto di Rossana immortalata da Giorgio Gastel replicato utilizzando rifiuti di plastica per il progetto SCART, del GruppoHERA, in onore di RoGUILTLESSPLASTIC 

Ro Plastic Prize è aperto a tutti, senza alcun limite di età. Una giuria tecnica selezionerà i finalisti i cui progetti diventeranno protagonisti di una mostra curata da Rossana Orlandi in occasione della Milano Design Week 2022, dal 3 al 10 aprile 2022. Per partecipare www.guiltlessplastic.com