Slavina del fronte si stacca dal Monte Grappa: cento escursionisti bloccati al Rifugio Bassano

La struttura aperta anche per la notte. Vigili del fuoco di Treviso e Vicenza, Squadra valanghe di Belluno e Soccorso alpino sul posto per liberare la strada ed escludere la resenza di persone sotto la neve

VICENZA.Un slavina del fronte di 50 metri, per un'altezza di 3, si è staccata nel pomeriggio di domenica 21 febbraio sul Monte Grappa, nei pressi del Rifugio Bassano, in località Forcelletto di Cismon del Grappa (Vicenza).

La slavina staccatasi dal Monte Grappa nel pomeriggio del 21 febbraio

 Nel pomeriggio erano numerosi gli automobilisti e i motociclisti di rientro da una domenica sulla neve, e questo ha fatto temere che qualcuno potesse essere rimasto sepolto sotto la coltre bianca.

Un centinaio di escursionisti è rimasto bloccato a monte della slavina e ha trovato riparo nel Rifugio Bassano per il quale è stata autorizzata l'apertura anche dopo le 18 al fine di garantire l'accoglienza fino a quando la strada verrà liberata.

Dalle ore 16.40 sul posto sono impegnate squadre dei vigili del fuoco da Vicenza e Treviso, assieme alla squadra valanghe di Belluno con il Soccorso alpino, per escludere l'eventuale presenza di persone sotto la neve.

L'elicottero Drago dei pompieri non è potuto intervenire per la nebbia che grava sulla zona.

La slavina staccatasi dal Monte Grappa

 Le operazioni di rimozione della frana e di ricerca di eventuali feriti sono proseguite fino a sera, al momento non risultano, fortunatamente, persone coinvolte. Al lavoro anche un escavatore per liberare la strada dalla neve.

Ecco il luogo in cui si è verificata la slavina.

Pancake di ceci con robiola e rucola

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi