Pinarello ai fans: “Aiutateci a trovare le bici della Nazionale rubate”

Una parte delle bici rubate dal furgone a Roubaix

La casa ciclistica trevigiana reagisce al furto delle venti bici speciali rubate a Roubaix dopo lo strepitoso mondiale degli azzurri

TREVISO. «Siamo scioccati nel sentire che la maggior parte delle bici della nazionale italiana sono state rubate a Roubaix. Tutte le bici sono dipinte con colori unici e la maggior parte con manubri personalizzati stampati 3D molto importanti per gli atleti. Chiediamo alla nostra comunità di follower e fan di segnalare a infobike@pinarello.com se vedete qualcuna di queste biciclette in vendita online…».

La Pinarello reagisce al furto subìto a Roubaix e lo fa con la sua forza più grande: gli appassionati che sono in grado di monitorare i siti e capire se qualcuno tenta di smerciare le “superbici” che erano state preparate per la Nazionale italiana ai campionati del mondo di ciclismo su pista.

L’appello su Instagram lanciato da Pinarello:

I ladri hanno scassinato il furgone della Nazionale. Dentro c’erano ben 20 biciclette, di cui 15 da pista. Erano le superbici preparate da Pinarello per il gruppo inseguitori e velocisti.

Il colpo è stato fatto in piena notte. I ladri hanno evaso i controlli con grande abilità.

Un particolare che ha fatto pensare agli investigatori che possa trattarsi anche di un colpo su commissione, magari per copiare la tecnologia della casa trevigiana.

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Un F-35 della Marina inglese non riesce a decollare dalla portaerei e si schianta in mare

Panino con hummus di lenticchie rosse, uovo e insalata

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi