Contenuto riservato agli abbonati

Tonino Tognana, il mago veneto del Rally: «Io, ferrarista costretto a far vincere la Lancia. Si infuriò pure il Drake»

Tonino Tognana e la festa per la vittoria al Ciocco del 1982

Pronti al 40°. Nel 1982 il rallysta veneto dominò l’Italiano con la Ferrari 308 GTB. La Lancia di Cesare Fiorio gli fece correre le ultime gare con la Lancia 307 per non perdere il campionato

TREVISO. Il 1982 non è solo l’anno del Mundial Quell’anno Tonino Tognana dominò l’Italiano con la Ferrari 308 GTB, costringendo la Lancia di Cesare Fiorio a imporre al team di fargli correre le ultime gare con la Lancia 037 per non perdere il campionato. Figlio di Aldo, partigiano cattolico e imprenditore della ceramica, Tonino lo dice chiaramente: «Mai voluto fare il pilota professionista, sapevo che c’era da lavorare nell’azienda di famiglia».

Com’è

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€ poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Corriere delle Alpi la comunità dei lettori

Video del giorno

Il supercomputer più veloce del mondo di Meta-Facebook

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi