In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Bloccati sul Civetta da neve e ghiaccio: i tre giovani volevano piantare una croce per l’amico Ricky, morto in auto a 19 anni

Così hanno spiegato al Soccorso alpino gli escursionisti di Santa Maria di Sala salvati lunedì 19 a 2.900 metri. Erano senza calzature adeguate e attrezzatura specifica

Rubina Bon
1 minuto di lettura

L'intervento di salvataggio e a fianco Riccardo Gallo, morto a 19 anni

 

SANTA MARIA DI SALA. Volevano collocare sulla cima del monte Civetta una croce per ricordare il loro amico Riccardo Gallo, morto a 19 anni in un incidente stradale il 4 settembre, i tre ragazzi rimasti bloccati su una cengia, lunedì scorso, e recuperati grazie al Soccorso alpino. Lo hanno riferito gli stessi protagonisti, la cui età è compresa tra i 19 ed i 23 anni, tutti provenienti da Santa Maria di Sala, i quali avevano affrontato la “Ferrata degli Alleghesi” senza un'attrezzatura adeguata e calzando normali sneakers.

La loro richiesta di aiuto era pervenuta ai soccorritori a metà pomeriggio quando il terzetto, sorpreso da neve e ghiaccio a 2.900 metri di quota, aveva compreso di trovarsi in serio pericolo. Il Soccorso alpino era intervenuto con l’elicottero grazie alle coordinate fornite dai ragazzi: il pilota si era avvicinato alla parete e aveva fatto sbarcare in hovering il tecnico di elisoccorso che aveva raggiunto a piedi gli escursionisti. Dopo averli spostati sul vicino spigolo per facilitarne il recupero, i tre erano stati fatti salire dal soccorritore sempre con l’eliambulanza in hovering per essere poi trasportati al Rifugio Coldai, dove erano stati lasciati.

I tre escursionisti erano amici di Riccardo Gallo di Veternigo, morto all’alba di domenica 4 settembre mentre rincasava dopo una serata in discoteca. Al volante dell’auto c’era la fidanzata, di un anno più grande. Riccardo era sul sedile del passeggero, dietro c’erano tre amici. Lungo la Noalese a Briana, l’auto era uscita autonomamente di strada, finendo in un campo. Illesi tutti gli occupanti tranne Riccardo, che era stato sbalzato fuori dal finestrino. Un volo fatale, sul quale aleggia il dubbio della cintura di sicurezza non allacciata. Le indagini sull’incidente sono in corso. 

I commenti dei lettori