Una pillola contro Covid, il governo Usa investe più di 3 miliardi di dollari

Lo ha annunciato il Dipartimento della salute e dei servizi umani
1 minuti di lettura

IL GOVERNO degli Stati Uniti investirà 3,2 miliardi di dollari per sviluppare una cura per contrastare Covid-19. Lo ha annunciato il Dipartimento della salute e dei servizi umani. Una terapia di questo tipo potrebbe allontanare le persone dagli ospedali e potenzialmente salvare molte vite nei prossimi anni. Infatti, anche se parte della popolazione si sta vaccinando e l'epidemia è meno aggressiva rispetto a qualche mese fa, il Sars-Cov-2 è ancora una minaccia.

Eppure per altri virus, tra cui l'influenza, l'Hiv e l'epatite C, una terapia c'è. Ma gli sforzi che si stanno compiendo per trovare la 'pillola' per sconfiggere il coronavirus, dopo più di un anno di ricerche in questa direzione, sono stati finora vani.

Operation Warp Speed, il programma dell'amministrazione Trump per accelerare la ricerca sul Covid-19, ha investito molto più denaro nello sviluppo di vaccini che in cure, una lacuna che il nuovo programma voluto dal governo Usa cercherà di colmare. Il nuovo afflusso di denaro accelererà le sperimentazioni cliniche di alcuni farmaci promettenti. Se tutto andrà secondo le aspettative dei ricercatori al lavoro su questo filone, 'le pillole' contro il coronavirus potrebbero essere disponibili entro la fine di quest'anno.

Il programma antivirale per le pandemie del goveno Usa sosterrà anche la ricerca su farmaci nuovi, non solo contro il coronavirus, ma per virus che potrebbero causare future pandemie.

Il dottor Anthony Fauci, direttore dell'Istituto nazionale per le allergie e le malattie infettive e sostenitore chiave del programma, ha detto al New York Times di essere impaziente di vedere i pazienti Covid-19 ritirare le pillole antivirali in farmacia, poco dopo aver scoperto di essere positvi al virus. Una soluzione che renderebbe le terape più semplici, svuotando le terapie intensive degli ospedali. Ma per ora è ancora necessario aspettare che vengano completati gli studi su questi medicinali.

"Mi sveglio la mattina, non mi sento molto bene, il mio olfatto se ne sta andando, ho mal di gola - ha detto Fauci in un'intervista - chiamo il mio medico e dico: 'Ho il Covid e ho bisogno di una prescrizione". Una speranza, speriamo non troppo lontana