Covid, Ichino: "Per le scuole in sicurezza serve l'obbligo vaccinale"

(fotogramma)
Il giuslavorista Pietro Ichino spiega sul numero di Salute in edicola da oggi che far uscire dalle classi prof e bidelli no-vax si concilia benissimo con le leggi sul lavoro. E con la Costituzione. È l'unico modo per garantire istruzione e salute
2 minuti di lettura

Quando è in gioco la salute pubblica, anche il diritto alla privacy può subire un marginale sacrificio: parola di Pietro Ichino che interviene sui problemi posti dal rientro in sicurezza nelle scuole. Perché, per garantire che il rientro alla didattica in presenza avvenga in sicurezza, è necessario minimizzare le possibilità di contagio tra il personale scolastico e tra gli studenti.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Corriere delle Alpi la comunità dei lettori