Boom di adozioni di cani e gatti, ora mancano i farmaci per curarli

Vaccini, antidolorifici, antibiotici e farmaci salvavita introvabili da mesi. Fiale di vetro e sigilli in plastica riservati ai vaccini contro Covid. Un miglioramento solo a inizio 2022
2 minuti di lettura

Boom di adozioni di cani e gatti durante il lockdown e ora mancano sia i farmaci per curarli, sia i vaccini per immunizzarli dai virus. Per mesi introvabili perfino i farmaci utilizzati dai veterinari per praticare l’eutanasia, e mancano ancora antibiotici, antinfiammatori e antidolorifici. A lanciare l’allarme per la salute degli animali da compagnia è l’Aisa, l’Associazione nazionale imprese della salute animale (Federchimica) dopo che da tutta Italia sono iniziate ad arrivare segnalazioni da parte dei medici veterinari alle prese con una carenza di vaccini e medicinali mai avvenuta prima. 

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€ poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Corriere delle Alpi la comunità dei lettori