Contenuto riservato agli abbonati

Sanitari no-vax, sono 17 i medici di famiglia sospesi finora nel Veneto. Un’altra decina è in bilico

Hanno rifiutato immotivatamente il vaccino contro il Covid. Per questo, non potranno esercitare la professione fino al 31 dicembre e non riceveranno nemmeno lo stipendio

VENEZIA. C’è il medico di Cervarese Santa Croce, nel Padovano, l’unica dottoressa di base del paese. E c’è il medico di Camponogara, roccaforte dei No vax veneziani. C’è il dottore afferente all’Usl bellunese, ma che opera nel Padovano, e poi c’è il condotto di Concordia Sagittaria. In totale, sono 17 i medici di famiglia veneti che nelle ultime settimane si sono visti recapitare la doppia lettera di sospensione: dall’Usl di appartenenza e dall’Ordine dei medici.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Corriere delle Alpi la comunità dei lettori

Video del giorno

Calabria, il video del salvataggio di 339 migranti a bordo di un peschereccio

Torta di grano saraceno con mirtilli e mele

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi