Contenuto riservato agli abbonati

Finte vaccinazioni anti-Covid per far ottenere il Green pass, medico ammette responsabilità

Il dottor Mauro Passarini accusato di aver simulato la somministrazione a pazienti no-vax. «Ma non per soldi» 

Mauro Passarini, il medico 64enne ravennate accusato di aver simulato la somministrazione dei vaccini anti-Covid per far ottenere il Green pass, ha ammesso le sue responsabilità pur negando di aver ricevuto in cambio del denaro.

L'uomo, originario di Bologna, è apparso nuovamente davanti al gip dando la sua versione dei fatti: delle circa 290 persone da lui vaccinate ad almeno una quarantina avrebbe fatto finta di somministrare il siero.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€ poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Corriere delle Alpi la comunità dei lettori

Video del giorno

Il supercomputer più veloce del mondo di Meta-Facebook

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi