Contenuto riservato agli abbonati

In Veneto scoppia il pasticcio quarantene per i bimbi a scuola: le circolari del governo sono contraddittorie

Abolito l’isolamento per i vaccinati contatti stretti di positivi, ma la regola esclude gli studenti che frequentano le primarie, anche se hanno concluso il ciclo vaccinale

VENEZIA. «Quel pasticciaccio brutto delle quarantene dei bambini». In questi tempi in cui la gestione della propria quotidianità viene necessariamente subordinata alle normative in vigore, c’è un paradosso che riguarda i bambini vaccinati, che entrano in contatto con persone positive.

Le circolari contraddittorie

Il motivo risiede nella convivenza di due circolari ministeriali contraddittorie. La prima, emanata dal ministero della Salute, risale al 30 dicembre e abolisce la quarantena per i contatti di positivi, purché vaccinati con il booster o con seconda dose da meno di 120 giorni.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€ poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Corriere delle Alpi la comunità dei lettori

Video del giorno

Adolescenti in crisi dopo due anni di isolamento, lo psicologo: "La pandemia passa, il trauma resta"

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi