Ritrovato sano e salvo il bambino di 9 anni scomparso a Tambre

E’ stato visto da un escursionista che con ampi gesti ha attirato l’attenzione di un elicottero che incrociava in quella zona. Portato in volo al campo base dove lo aspettavano mamma e papà

TAMBRE. Dopo una notte trascorsa all’addiaccio, è stato ritrovato nella prima mattinata Francesco, il bimbo di nove anni di Mestre, scomparso nella serata di venerdì a Tambre, durante una passeggiata con il papà.  E’ l’assessore regionale Gianpaolo Bottacin a dare la notizia che tutti volevano sentire, dopo una notte e una mattina di ricerche che ha coinvolto più di cento tra soccorritori e volontari.

Lo ha visto un escursionista  in località Filon del Vivaio, lo ha fermato e con ampi gesti ha attirato l’attenzione di un elicottero che stava incrociando sulla zona. Caricato a bordo, Francesco è stato portato al campo base dove lo attendevano i genitori. Gli hanno dato da mangiare e da bere, poi il bambino è stato accompagnato in pronto soccorso per un controllo.

"È andata bene e ne siamo felici", commenta Fabio Rufus Bristot del Soccorso alpino. Passata la notte, la situazione si era complicata, ma è andata bene".

Bambino scomparso a Tambre: ecco il momento del salvataggio

Bambino scomparso a Tambre: ecco il momento del salvataggio

La mobilitazione

Le ricerche, che erano state sospese poco dopo le 2.30, la scorsa notte, erano ripartite con le primissime luci del mattino, attorno alle 6. Dal campo base allestito nel parcheggio dell’agriturismo Monte Cavallo, a salire verso Pian delle Laste. E attorno all’abitazione di Sant’Anna, qualche curva più sotto, dove la famiglia trascorre le proprie vacanze. La madre, in particolare, sperava di poterlo trovare attorno all’abitazione, raccontava di un bambino molto metodico e con forte capacità di orientarsi, che si sarebbe diretto verso casa, prima o poi.

Bimbo scomparso e ritrovato a Tambre, il soccorritore racconta: si è riparato dal temporale nel bosco

Bimbo scomparso e ritrovato a Tambre, il soccorritore racconta: si è riparato dal temporale nel bosco

La scomparsa

Il bambino era stato perso di vista in serata. Il papà si era fermato a leggere un cartello sul limitare del bosco, pochi istanti, e quando è tornato a girarsi verso di lui, era sparito. Erano circa le 19. L’uomo ha iniziato a chiamarlo e a cercarlo tutto attorno, in quella zona con un grande prato e poi il margine del bosco. Niente da fare. Allora l’uomo, preoccupatissimo, era sceso fino all’agriturismo Monte Cavallo, dove ha chiesto se per caso avessero visto il figlio passare: forse aveva imboccato da solo la strada. Ma lì all’agriturismo il bambino non era arrivato. La situazione, a quel punto, è apparsa drammatica e il padre ha deciso di chiamare i soccorritori. Ha composto il “113”, l’operatore della centrale della questura di Belluno gli ha risposto e, raccolte le prime informazioni su quello che era successo, ha subito rilanciato l’allarme alle altre forze di soccorso.

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Salute mentale, Lillo: "Se chiedi aiuto non sei 'matto'"

Focaccia con filetti di tonno, cipolla rossa e olive

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi