In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Bolzano sempre a rischio sparizione Sabato 20 giugno è l’ultima chiamata

BOLZANO. Se il Bolzano continuerà la sua gloriosa storia lo si saprà quasi certamente il 20 giugno. In quella data, l'amministratore delegato Dieter Knoll comunicherà la sua decisione definitiva...

1 minuto di lettura

BOLZANO. Se il Bolzano continuerà la sua gloriosa storia lo si saprà quasi certamente il 20 giugno.

In quella data, l'amministratore delegato Dieter Knoll comunicherà la sua decisione definitiva circa il futuro della società biancorossa.

Siamo ad un bivio: vivere o morire. Nessuna possibilità che i Foxes facciano marcia indietro, bussando alla porta di una Serie A, che fatica ancora a capire con certezza quella che sarà la sua composizione per la stagione 2015/16. Va detto che il Bolzano, ufficialmente, è già iscritto al prossimo torneo EBEL (dove alcune squadre, nel frattempo, vedi Linz, hanno già completato la campagna acquisti...), avendo la società di Via Galvani versato a suo tempo la fideiussione di 300.000 euro. Tutto ciò è avvenuto nel mese di febbraio, termine ultimo per prendere parte alla prossima annata (in Austria la programmazione è una religione dal punto di vista sportivo).

Ora i Foxes, che hanno già rinnovato la sponsorizzazione con i principali sponsor di “peso”dello scorso anno, lavorano alacremente per coinvolgere altre aziende e garantirsi così la liquidità necessaria, almeno per fare ripartire la macchina organizzativa e sportiva.

Nel capoluogo altoatesino sono giorni caldi, e non solo per le alte temperature, fatte registrare dalla colonnina di mercurio. Il Bolzano prova ad andare avanti: all'appello, in termini economici, manca circa 1 milione di euro. Se tale somma sarà raggiunta, l'incubo dei tifosi volgerà al termine.

In caso contrario, la società più gloriosa della storia dell'hockey italiano abbasserà le serrande.

Mercato. Tornando alla Serie A, nel frattempo, novità arrivano ancora da Renon, che ha confermato per la prossima stagione Christian Borgatello e Dan Tudin. Andrea Ambrosi dovrebbe salutare l'Altipiano ed il roccioso terzino di Pergine dovrebbe diventare un importante uomo-mercato. Anche per il Cortina? (laco)

I commenti dei lettori