In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Alpago via col vento, Cadore lotta fino in fondo

I gialloverdi vanno due volte in vantaggio con Pongan facendosi raggiungere e alla fine è decisiva la rete di Fagherazzi

Andrea Mognol
1 minuto di lettura

ALPAGO

L’Alpago batte il Cadore, in un match condizionato dal forte vento e combattuto fino al termine. Per due volte gli ospiti riescono a recuperare lo svantaggio ma si debbono poi arrendere alla terza rete siglata da Fagherazzi.

Partono meglio gli ospiti, con Romano e Da Corte a creare i primi pericoli in area gialloverde, ma a passare in vantaggio è l’Alpago: al quarto d’ora capitan Pianca dalla destra mette dentro un cross preciso per la testa di Pongan, che ringrazia e segna.

Dopo pochi minuti protestano gli alpagoti per un contatto in area su Ibrahim, ma per il direttore di gara non c’è alcuna irregolarità. Dall’altra parte, viene negato un penalty anche a De Mattia, il quale rimedia invece un giallo per simulazione sul quale non vi sembrano essere obiezioni. Al minuto 31 i biancorossi riescono a ristabilire l’equilibrio con Da Corte, sfruttando una veloce ripartenza sulla fascia destra che coglie impreparata la retroguardia di mister Pradel. È il Cadore a esprimersi meglio nella prima frazione, ma grossi pericoli per Nicola Fagherazzi non ne arrivano più fino all’intervallo.

Con il vento a favore i gialloverdi interpretano decisamente meglio la seconda frazione costringendo gli avversari ad arretrare il loro baricentro. Un paio di buone occasioni da gol capitano sui piedi di “Momo” Ibrahim, ma non è per lui una giornata fortunata. Al contrario lo è per il compagno Pongan, che infatti riporta avanti i suoi al 75’: la difesa cadorina allontana male un pallone alto p da sinistra, il centrocampista recupera la sfera al limite dell’area ed incrociando il tiro trafigge Toscan.

Appena il tempo di esultare ed il Cadore si rende subito pericoloso con Romano in azione personale, fallendo però il bersaglio al momento della conclusione. La rete del momentaneo nuovo pareggio, invece, porta il nome di Igor De Mattia ed arriva da calcio di rigore al 82’ (tocco di mano in area di Peterle), nonostante l’intuizione di Fagherazzi che battezza l’angolo giusto ma non può arrivarci. Doccia fredda che comunque non abbatte Pianca e compagni, e grazie ad un pizzico di fortuna cinque minuti dopo arriva il gol che chiude ufficialmente l’incontro. Sfruttando un calcio di punizione Davide Fagherazzi disegna una traiettoria precisa che scavalca la barriera, colpisce la traversa e rimbalza in porta. Vani i tentativi di salvataggio sulla linea da parte di Battaiola mentre Toscan rimane immobile.

Festeggia l’Alpago, che pur soffrendo porta a casa una vittoria importante per morale e classifica in attesa del prossimo derby di sabato, a Cavarzano. —

I commenti dei lettori