Va all’altoatesino Zingerle il tricolore di gigante Buona prova di Franzoni

Si sono conclusi gli assoluti organizzati a Cortina. Il vincitore guarda al futuro: «Voglio finalmente compiere il salto in Coppa del Mondo»  

Va all’altoatesino Hannes Zingerle l’ultimo titolo, quello del gigante, della rassegna proposta ai piedi delle Tofane dalla Fondazione Cortina 2021 come test event in vista delle finali di Coppa del Mondo della prossima stagione e soprattutto dei Mondiali del 2021.. Il portacolori delle Fiamme Gialle, che ha chiuso al secondo posto assoluto la gara vinta dall’austriaco Roland Leitinger, ha preceduto i corregionali Alex Hofer (Fiamme Gialle) e Simon Maurberger (Carabinieri), rispettivamente in ritardo di 57 e 95 centesimi. Ai piedi del podio Giovanni Borsotti (Carabinieri) quarto a 1”18, Andrea Ballerin (Fiamme Oro) quinto a 1”21 e Luca De Aliprandini (Fiamme Gialle) sesto a 1”45. Ottima la prova di Giovanni Franzoni, bresciano dello Ski College Veneto di Falcade), che ha conquistato un posto in Nazionale nella prossima stagione, vincendo il Gran Premio Italia Giovani in questi giorni: qui ha chiuso nono assoluto e ottavo italiano a 1”83.

Per Hannes Zingerle è il primo trionfo in carriera agli Assoluti: ha costruito il suo successo già nella prima manche, ripresentandosi con 16 centesimi di vantaggio su Alex Hofer, ma ben più consistente sugli altri. Con Riccardo Tonetti fuori gioco per un infortunio che lo ha costretto a chiudere la stagione in anticipo, Manfred Moelgg assente e Giulio Bosca, campione in carica, uscito nella prima manche, il ventitreenne carabiniere è stato bravo a farsi valere anche nei confronti di avversari che in questa stagione avevano fatto bene, come Andrea Ballerin, o che vantano più presenze in Coppa del mondo.


Da segnalare la nona posizione di Federico Liberatore (Fiamme Oro), atteso l’anno prossimo dopo l’infortunio che di fatto lo ha costretto a stare fuori per gran parte di questa stagione.

«È un periodo molto bello per me, caratterizzato dalla vittoria di una gara in Coppa Europa a Kraniska Gora e coronato da questo titolo che è il mio primo» ha detto il vincitore. «Non sempre è facile raggiungere gli obiettivi che si sono prefissati, ma ci vuole molto lavoro e i conti si tirano solo a fine carriera. I miei prossimi obiettivi sono chiari: continuare a primeggiare in Coppa Europa e poi compiere finalmente il salto in Coppa del mondo». —

 

Carciofi crudi, pere e gorgonzola

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi