Pallavolo Belluno, dolcissima sconfitta: vince il primo set a Bassano e vola in B

Alla Da Rold Logistic bastava conquistare una frazione di gioco. Alla fine si impongono i vicentini al tie-break



B come Bassano? No, B come Belluno. La Da Rold Logistics è promossa in serie B. È bastato vincere un set, il primo, ieri sera al PalaDue di Bassano del Grappa, per staccare il pass per la categoria superiore, quella serie B nazionale inseguita, sia pur senza eccessivi proclami, fin dalle prime battute del campionato di serie C.


I bellunesi coronano una stagione incredibile. Primi in classifica per 24 turni consecutivi, gli uomini di coach Eric De Battista e del suo secondo Lorenzo Nesello erano stati beffati sul traguardo dal Valsugana volley che, pur avendo raccolto gli stessi punti, era approdato direttamente in serie B per un miglior quoziente set. È cominciato da lì il cammino del Belluno ai playoff. Eliminando prima il Treviso, poi, ieri sera, il Bassano (battuto 3-0 otto giorni fa nel match d’andata giocato al De Mas davanti a cinquecento tifosi e ieri vanamente vittorioso 3-2).

La Pallavolo Belluno scende a Bassano a ranghi quasi completi. Resta in tribuna il lungodegente Possamai. Nel Belluno torna a essere disponibile l’alzatore Della Vecchia, in panchina come Gallina. Nel sestetto titolare trovano posto, invece, l’ex Bassano Pinton in regia, l’opposto Da Pian, Candeago e Foroni bande, Zanolli e Burigo centrali, con i liberi Schiano e Pierobon ad alternarsi ottimamente nelle fasi di ricezione e difesa.

Nel primo set la Da Rold Belluno parte col turbo, complice un buon turno di Foroni. Il Belluno batte bene, il Bassano fatica anche in quel fondamentale e così gli ospiti doppiano i locali sul 10-5. Da Pian e compagni volano fino al più sette (16-9), Bassano accorcia fino al 20-19, ma un finale maiuscolo dei dolomitici chiude la corsa alla serie B. Al solito Candeago va il compito di mettere il sigillo sulla promozione: suo il punto del 25-22.

Smaltita la tensione, in tribuna si scatenano i cori più variegati. Rivolti ora all’allenatore “Basu” De Battista, ora a capitan Gallina e agli altri protagonisti della stagione. Un’ampia rotazione, invece, viene effettuata in campo a partire dal secondo set, con capitan Gallina, Milani, Tollardo, Gasperin e Della Vecchia contemporaneamente sul parquet. Ma anche il Belluno... “B” fa la sua splendida figura. Prova ne sono i 14 punti di Andrea Milani (che si aggiungono ai 15 di Foroni e ai 13 di Burigo). Nel secondo set gli ospiti volano fino al 24-16 con Milani, poi il Bassano annulla cinque set point, ma sbaglia in battuta e consegna al Belluno il punto del 25-21.

Il terzo e quarto set sono preda del Bassano (25-19 e 25-21). Al tie-break le due squadre combattono fino ai vantaggi, non senza un po’ di nervosismo nel finale (espulso Foroni). Il Bassano porta a casa la partita: 20-18.

Il Bellunonon fa comunque drammi e festeggia in birreria Pedavena la storica promozione in serie B. Un’impresa quella dei ragazzi di De Battista, che solo due stagioni fa giocavano in serie D. —


 

Focaccia integrale alla farina di lenticchie

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi