Belluno, debutto da sogno in serie B: il Monselice si inchina in tre set

Palasport De Mas gremito per la prima della neopromossa, che lotta punto a punto nel set iniziale e poi vince facile

Chi ben comincia... Debutto da sogno per il Da Rold Logistics Belluno nella prima gara di serie B.

I ragazzi del nuovo coach Poletto si sbarazzano in tre set del Monselice, avversario già incontrato in Coppa Veneto e squadra attrezzata per fare un campionato di vertice.


Primo set contratto per i biancoblù padroni di casa, in un De Mas gremito; secondo e terzo set in cui Candeago e compagni sciolgono la tensione e non deludono le attese.

Coach Poletto schiera Colussi al palleggio, Paganin e Piazzetta centrali, Candeago e Foroni in banda, Schiano libero e Boz opposto.

Il primo set è un susseguirsi di emozioni e giocato punto a punto fino ai vantaggi. Il Monselice dopo un inizio balbettante comincia a prendere le misure e mette in difficoltà i bellunesi specialmente in battuta. I padovani sfruttano i numerosi errori in battuta dei padroni di casa e con un muro su Paganin vanno al massimo vantaggio, 16-20. I bellunesi pagano qualche errore di troppo, anche nelle battute più semplici, mentre i padovani sono bravi ad approfittarne e a mettere punti in cascina con la punta di diamante Perini. Coach Poletto sprona i suoi che rosicchiano qualche punto ma sono due errori consecutivi in attacco che riportano il set in parità, 24-24 e si va ai vantaggi. La gara non sembra sbloccarsi con entrambe le squadre sempre punto a punto. Un set infinito dove alla fine la spunta il Belluno con un coraggioso ace al millimetro di Paganin, 29-27.

Il set vinto riesce in qualche modo a sbloccare Paganin e compagni dalla tensione accumulata. Nel secondo parziale si assiste comunque ad un match dai due volti: sagra degli errori in battuta da una parte e dall’altra all’inizio, inframezzato però da tre ace consecutivi di Candeago che da soli varrebbero il prezzo del biglietto. Seconda parte in surplasse per Gallina e compagni che annichiliscono gli avversari con un Boz sugli scudi, ben servito da Colussi che lo cerca e trova con continuità. Ottimo Paganin al centro e a muro ed è ancora una volta lui a chiudere, 25-15.

Terzo set condizionato ancora da molti errori in battuta e inizialmente punto a punto. A spezzare l’equilibrio ci pensa Foroni con una battuta flot che mette in confusione gli ospiti, 15-12. I padovani si sciolgono come neve al sole e i bellunesi ne approfittano volando sul 21-14 con un ace di Colussi. Un po’ di rilassamento finale per il Belluno con gli ospiti che si rifanno sotto fino al 24-18. Il match non è però mai in discussione e lo chiude Boz con un altro bel muro per il 25-19 finale.

Tre punti pesantissimi che fanno morale ma adesso è già ora di pensare al prossimo match, domenica in trasferta contro il Casalserugo, squadra retrocessa ma ripescata e teoricamente alla portata di un Belluno che non può nascondere le proprie ambizioni. —
 

Carciofi crudi, pere e gorgonzola

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi