Spes Belluno, cambia la guida tecnica: al posto di Furmenti arriva Alberto Pavei

In B2 donne, il CortinaExpress accoglie Daniela Poles Il ds Casanova: «È una che lavora e non si tira mai indietro»

BELLUNO

Cambio al timone della Spes Belluno maschile di serie D. È Alberto Pavei il nuovo allenatore della prima squadra. Prende il posto di Zoris Furmenti che si occuperà, invece, delle formazioni maschili U19 e U17. Con Furmenti al comando, la Spes aveva prima conquistato la promozione dalla Prima divisione e poi, l’anno scorso, disputato una stagione più che positiva in D. Molti anche i risultati di prestigio raggiunti a livello giovanile sotto la sua conduzione. Pavei, che già aveva allenato nelle giovanili della Spes (e che in passato è stato anche allenatore del Sedico), sarà coadiuvato da Domenico De Nard. Per under 13, under 14 e under 15, invece, la società della presidente Fabiana Bianchini ha confermato Simone Donadel.


«Alberto Pavei allenava la nostra U16 maschile due stagioni fa», dice la Bianchini stessa, «l’avvicendamento era già stato programmato prima dell’interruzione dovuta al Covid. Pensiamo che dopo tanti anni introdurre stimoli nuovi giovi al gruppo. Sarà comunque sempre un lavoro di team visto che il grosso del gruppo farà anche l’U19 oltre la serie D. Alberto e Domenico sono una coppia collaudata e pensiamo che faranno un ottimo lavoro».

SERIE B2 DONNE

Arriva invece direttamente dagli Stati Uniti l’ultimo acquisto della Pallavolo Belluno targata Cortina Express (la squadra di B2 che è allenata dal fratello di Alberto Pavei, Dario). Daniela Poles, la schiacciatrice proveniente dal Volley Pool Piave annunciata nei giorni scorsi dalla società, sarebbe potuta sbarcare a Belluno già un anno fa…

«L’avevamo già cercata l’anno scorso», rivela il direttore sportivo Claudio Casanova, «ed avevamo quasi trovato l’accordo ma la ragazza aveva fatto la scelta di trasferirsi negli Usa, per un college. Quando abbiamo saputo che era rientrata in Italia l’abbiamo contattata e questa volta siamo riusciti a portarla a Belluno». Poles, classe 2000, ha già iniziato a svolgere qualche allenamento in palestra agli ordini del preparatore atletico Sergio Sartori (così come le ragazze che già facevano parte della rosa hanno ripreso a sostenere delle sedute fisiche).

«Daniela è una schiacciatrice di grande spessore », spiega, presentandola, Casanova, «che però può giocare sia in posto-4 e sia come opposto. Ha giocato in B2 due stagioni fa, al Codogné. È una ragazza giovane ma che ha già esperienza in questa categoria. Ma, soprattutto, è una ragazza con molta voglia di fare, una di quelle che non si tirano mai indietro quando c’è lavorare sodo in palestra. In questi giorni abbiamo provato anche un altro paio di ragazze, una palleggiatrice e una centrale, dalle quali attendiamo una risposta abbastanza rapidamente . A giorni, invece, ne avremo in prova altre tre. In ogni caso, le ragazze che abbiamo confermato restano tutte, a meno che non siano loro a volere andare via per ragioni loro personali».

Tris bellunese nel volley nazionale

Tre bellunesi militeranno, l’anno prossimo, nelle tre categorie di vertice del volley femminile italiano. Ci sarà un po’ di Belluno in A1, con l’opposto classe 1996 Elisa Zanette che è approdata al Novara dove, oltre a gareggiare in A1, affronterà anche (per la prima volta) la Champions. Impronta bellunese in A2 con Francesca Dalla Rosa, la banda classe 1998 che giocherà al Talmassons, in Friuli. E ci sarà un marchio bellunese anche in B1, grazie all’ex Spes Belluno Elena Bortolot, nuova regista del Volano volley, in Trentino. Per completare il quadro delle categorie nazionali femminili, in B2 vi sarà, naturalmente, il sestetto della Pallavolo Belluno. —

nicola pasuch

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Video del giorno

Pellegrini e Montano, campioni che smettono. Lo psicologo dello sport: "Persone, non solo atleti"

Gazpacho di anguria, datterini e fragole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi