Cortina, carattere e una grande rimonta Gli ampezzani passano ad Asiago

Sotto 4-1, i ragazzi di Machacka segnano per sei volte e resistono agli assalti finali della squadra vicentina

Luca De Michiel / ASIAGO

Rimonta da capogiro e vittoria nel derby veneto. Il Cortina espugna Asiago 6-5 con una grande prestazione sopratutto nella seconda parte di gara.


Gli ampezzani sotto 4-1 non si scoraggiano e portano a casa un buon risultato e un gol di vantaggio per la sfida di ritorno che si giocherà il 15 dicembre all’Olimpico.

La partita di ieri sera era infatti valida per la prima fase dell’Alps, quella return 2-play, in cui si assegnano i punti al termine del doppio confronto.

All'Odegar coach Machacka conferma la prima linea abituale. Valle Da Rin in porta, in difesa Luca Zanatta ed Enrico Larcher, in attacco Giftopoulos, Cazzola e Chad Pietroniro. Torna disponibile Michael Zanatta, ancora fuori De Filippo, Emanuele Larcher e De Zanna. Passa un giro d’orologio e subito Magnabosco apre le marcature in mischia firmando il vantaggio giallo rosso.

Dopo il colpo iniziale si riprende l’Hafro che aumenta ritmo e qualità fino a trovare il pareggio al 7’ con Giftopoulos. Ottimo tiro e puck ad incrociare sul secondo palo. Dopo il gol si spegne di nuovo il gioco bianco celeste ed i padroni di casa approfittano per un micidiale uno-due. Al 12’ è Mantenuto a segnare, poco dopo la terza rete ha la firma di McParland.

Al primo riposo si va così sul parziale di 3-1 per i vicentini. Passano 5’ abbastanza equilibrati del secondo drittel ed è ancora l’Asiago a segnare. Marchetti batte Valle Da Rin e sigla il poker dei suoi. A metà sfida super occasione per l’Hafro con la doppia superiorità numerica a favore. Spingono gli scoiattoli e in 5 contro 3 accorciano le distanze ancora con bomber Giftopoulos. Continua il pressing ed il buon momento del Cortina che riesce a segnare anche il 4-3. Bella azione insistita di Cottam, disco al centro a Cazzola per il tiro vincente che batte Vallini al 37’.

Nel finale di frazione arriva anche il pareggio con Moser, bravo ad insistere e a beffare il portiere avversario. Rimonta completata. Gli ampezzani ci sono e sulle ali dell’entusiasmo passano in vantaggio. La quinta marcatura, al 46’, è di Barnabò su assist di Alverà. Ora ovviamente è l’Asiago a dover fare la partita ed ottiene subito tre powerplay nella seconda parte di terzo periodo, tutti però ben gestiti dagli scoiattoli che rischiano pochissimo.

Al 53’ la superiorità è questa volta per i bianco celesti che finalizzano subito una bella azione con Luca Zanatta bravo ad avventarsi sulla respinta di Vallini. I vicentini prima della sirena finale riescono a segnare un gol importante con Vankus: è 6-5 Cortina, si deciderà tutto al ritorno. Domani si torna all’Olimpico, alle 20.30 ospite ancora il Gherdeina. Contro le furie rosse sarà il quarto match stagionale, dopo le due sfide della prima fase e dopo il match vinto dagli ampezzani per 10-5 dieci giorni fa. —

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Minestra di cavolo nero, fagioli all’occhio e zucca con maltagliati di farro

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi