San Giorgio fuori dal tunnel A parte un paio di positivi il resto della squadra è ok

Nicola Pasuch / SEDICO

Sono arrivati ieri, a sera inoltrata, gli esiti degli ultimi tamponi effettuati sui giocatori e sui membri di staff tecnico e dirigenziale del San Giorgio Sedico che ancora risultavano positivi.


Dopo tre settimane di isolamento, quasi tutti sono risultati negativi e possono dunque tornare alla vita normale, in attesa di riprendere anche ad allenarsi regolarmente in gruppo (cosa, questa, per la quale si dovrà però attendere ancora un po’ di tempo).

«A parte un positivo, un esito indeterminato e un membro dello staff – fa sapere la dirigente sedicense Francesca Meneguolo che è anche la delegata per l’attuazione del protocollo Figc per i biancorossocelesti – tutto il restante gruppo squadra è negativo».

Ad ogni modo, quand’anche fossero risultati ancora positivi, i sedicensi sarebbero potuti uscire dall’isolamento domiciliare essendo decorsi i ventuno giorni dall’esito del primo tampone positivo. Ma, certamente, la notizia che praticamente tutto il gruppo si sia negativizzato porta una ventata di ottimismo in casa biancorossoceleste dopo settimane di apprensione. Lo stato di salute di giocatori, tecnici e dirigenti, per fortuna, non aveva mai destato particolari preoccupazioni (benché nella fase iniziale qualcuno avesse presentato sintomi quali tosse, febbre e mal di gola). Ma, ora, per la prima volta, lo spettro del Coronavirus sempre superato.

Sul piano dell’attività sportiva, gli allenamenti da oggi possono tornare a svolgersi solamente in forma individuale. Per gli allenamenti veri e propri, quelli di squadra, bisognerà attendere che tutti i giocatori abbiamo sostenuto e superato le visite medico-sportive. —

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Minestra di cavolo nero, fagioli all’occhio e zucca con maltagliati di farro

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi